Hauteville House: come visitare la dimora di Guernsey in cui visse Victor Hugo

I turisti potranno nuovamente ammirare lo splendore della villa abitata dallo scrittore durante il suo lungo esilio

Un anno e mezzo di restauri approfonditi per restituire al pubblico la bellezza della Hauteville House, dimora di Hugo nelle Channel Island.

Riapre a Guernsey la Hauteville House, nota per essere la villa dell’esilio di Victor Hugo. Enorme il suo valore storico e culturale, essendo stata la dimora del celebre romanziere, autore de “I miserabili”, per ben 14 anni, dall’agosto del 1856 al settembre del 1870.

Hauteville House

Hauteville House – Fonte Foto: Facebook

La villa è stata sottoposta a restauri approfonditi per più di un anno, riaprendo le porte al pubblico a partire da domenica 7 aprile. Pesanti le infiltrazioni d’acqua che hanno rischiato di distruggere il patrimonio posto su una delle due Channel Island, che si trovano nel cuore della Manica. Il Comune di Parigi è proprietario della lussuosa residenza fin dal 1927, nonostante le isole siano sotto il dominio britannico. A consentire il tutto è la presenza di un governo autonomo. Dalla Francia era dunque partito un vero e proprio appello, al fine di incitare un mecenate a riposare al precedente splendore l’edificio.

A prendersi tale responsabilità è stato François Pinault, re della moda che nel proprio pacchetto vanta marchi come Gucci e Yves Saint Laurent. Al fascino esterno della villa fanno eco le testimonianze storiche e i reperti d’epoca all’interno, tutti legati ovviamente a Victor Hugo. Da Pinault sono giunti 3,5 milioni di euro, ai quali si sono aggiunti 800mila euro raccolti da Paris Musées, che gestisce il sito fin dal 2013.

Hauteville House

Hauteville House – Fonte Foto: museums.gov.gg

Lo scrittore, insieme con la sua famiglia, dovette dire addio alla Francia di Napoleone III per motivi politici, trovando nella Hauteville House il luogo ideale dove poter dar sfogo al proprio estro. Qui infatti scrisse capolavori come La leggenda dei secoli, I lavoratori del mare e I miserabili. Il progetto di restauro è stato svolto con il chiaro intento di ricreare l’atmosfera di cui Hugo amava circondarsi.

Nell’area superiore vi è il belvedere, con il romanziere che adorava scrivere con vista sul mare. Vi è uno splendido giardino e una galleria d’arte, dov’è facile ipotizzare ci sarà spazio per delle moderne esposizioni. All’opera oltre 200 artigiani, così da restituire al pubblico questo capolavoro, ma con dei limiti. Prima della chiusura si contavano 20mila turisti l’anno. Il numero potrebbe ora aumentare ma si pensa di limitare l’ammissione a gruppi non superiori alle 10 unità.

Hauteville House

Hauteville House – Fonte Foto: museums.gov.gg

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Hauteville House: come visitare la dimora di Guernsey in cui visse Vic...