Il grattacielo che ti conduce tra le nuvole in meno di un minuto

È terminata la costruzione di Merdeka 118, il grattacielo che domina lo skyline di Kuala Lumpur e che è diventato il secondo edificio più alto del mondo

Foto di Sabina Petrazzuolo

Sabina Petrazzuolo

Lifestyle editor e storyteller

Scrittrice e storyteller. Scovo emozioni e le trasformo in storie. Lifestyle blogger e autrice di 365 giorni, tutti i giorni, per essere felice.

Poche cose sanno meravigliare come la vista di uno skyline, quel profilo disegnato sul cielo che incanta e lascia senza fiato a ogni ora del giorno e della notte. Alcuni sono inconfondibili e fanno da sfondo a pellicole, cartoline e ricordi, altri sono così celebri che, da soli, meritano un viaggio dall’altra parte del globo. Ne sono un esempio quello di New York e Dubai che tra torri, grattacieli e monumenti iconici popolano da sempre le travel wish list di viaggiatori provenienti da ogni dove.

Questi paesaggi, che delineano in maniera univoca la scena urbana, si sono trasformati con gli anni in vere e proprie attrazioni turistiche che mutano, si evolvono e si arricchiscono con nuovi e inediti edifici che spesso convivono con le scenografie preesistenti che portano la firma di Madre Natura.

Ed è proprio alla scoperta di uno skyline che vogliamo portarvi, un panorama urbano che si è trasformato quest’anno grazie alla presenza di un nuovo grattacielo. Non uno qualunque, ma il secondo edificio più alto del mondo, secondo solo al Burj Khalifa. Il suo nome è Merdeka 118 ed entrando al suo interno, e salendo in cima a bordo di un ascensore che impiega appena un minuto, potrete sfiorare il cielo con un dito e ammirare la città dalle nuvole.

Lo skyline di Kuala Lumpur è cambiato ed è bellissimo

Il nostro viaggio di oggi ci conduce alla scoperta della suggestiva e affascinante capitale della Malesia. Siamo a Kuala Lumpur, nella metropoli che sconvolge e travolge i sensi, che incanta lo sguardo e fa palpitare il cuore. Fondata meno di due secoli fa, questa scalpitante città oggi è un mix di energie e di culture che si incontrano e si fondono, che si manifestano attraverso meraviglie architettoniche contemporanee, edifici dal design unico, ma anche monumenti risalenti all’epoca coloniale, come il meraviglioso Palazzo del sultano.

Il profilo urbano di Kuala Lumpur è uno dei più riconoscibili del mondo. La città, infatti, è dominata dalle Torri Petronas, due grattacieli gemelli collegati tra loro da un ponte sospeso e panoramico: la vista della città, da qui, è davvero mozzafiato.

E se la presenza delle due torri già bastava da sola a rendere lo skyline della capitale della Malesia incredibile, aspettate di scoprire la nuova meraviglia ingegneristica che la città ha visto nascere e concretizzarsi proprio quest’anno. Il suo nome è Merdeka 118, ed è il grattacielo che si è guadagnato un posto sul podio tra gli edifici più alti del mondo, secondo solo al Burj Khalifa di Dubai. Scopriamolo insieme.

118 piani per raggiungere le nuvole

Non è ancora aperto al pubblico, Merdeka 118, eppure è già considerato un’attrazione imperdibile per chi arriva in città. Il grattacielo, completato nel 2023, misura un’altezza di 679 metri. Non è solo il secondo edificio più alto del mondo, ma è anche la costruzione più alta della Malesia e dell’intero sud-est asiatico.

La torre, come il nome stesso suggerisce, si snoda su 118 piani, la maggior parte dei quali ospitano uffici. C’è anche un centro commerciale, dal nome Mall 118, che occupa 7 piani e che presenta un’area dedicata alla ristorazione, gallerie dello shopping e diverse opzioni di intrattenimento. All’interno dell’edificio, inoltre, si preparano all’inaugurazione anche l’hotel Park Hyatt Kuala Lumpur, un ponte di osservazione e un ristorante di lusso.

Sarà possibile varcare le porte di ingresso di Merdeka 118 nel 2024, preparatevi perché l’esperienza sarà davvero unica. Sulla cima della struttura, infatti, verrà inaugurato The View at 118, il ponte panoramico più alto e suggestivo dell’intero Paese. Per raggiungerlo basterà salire a bordo di un ascensore che, in meno di un minuto, condurrà agli ultimi piani della torre. Sarà allora che potrete sfiorare il cielo con un dito e ammirare Kuala Lumpur dalle nuvole.