Il Giappone si prepara a ripartire: l’iniziativa per risollevare il turismo

Per rilanciare il turismo, il Giappone ha in mente un'iniziativa davvero interessante

Un viaggio alla scoperta delle splendide terre d’Oriente, tra città futuristiche e templi antichi. Chi non ha mai sognato di poter vivere un’esperienza del genere? Il Giappone si sta preparando a far ripartire il turismo, e ha in mente un importante incentivo economico che potrebbe essere stanziato nei prossimi giorni.

Come annunciato dal Japan Times, è attualmente al vaglio un’iniziativa volta a spingere coloro che abitano in Giappone a riscoprire le bellezze del proprio Paese per le loro prossime vacanze.

Contrariamente a quanto scritto in una versione precedente di questo articolo, i turisti stranieri non possono usufruire dell’incentivo economico.

L’Ente nazionale del turismo giapponese specifica, in un comunicato stampa, che il piano del governo giapponese, tutt’ora in fase di definizione, è volto a varare una serie di incentivi per il turismo domestico, dedicati ai soli residenti sul suolo giapponese. Dal Paese del Sol Levante hanno commentato: “Circa le notizie di recente pubblicazione, secondo le quali il governo giapponese sta valutando una campagna volta a incentivare i turisti stranieri in visita al Giappone, offrendo sostegno economico per metà delle loro spese di viaggio, si prega di notare che lo scopo della campagna Go to Travel, attualmente in definizione, è quello di stimolare la domanda di turismo interno in Giappone a seguito della pandemia Covid-19 e copre solo una porzione delle spese del viaggio domestico”.

Il Giappone ha subìto, come tutti, un enorme rallentamento dal punto di vista turistico negli ultimi mesi. Considerando che, tra l’altro, il 2020 avrebbe portato al Giappone un enorme flusso di visitatori dato dalle Olimpiadi di Tokyo (che sono state rinviate), il danno economico non è certo irrilevante. Si sente dunque l’urgenza di rilanciare il turismo e, a quanto pare, il governo ha già in mente un progetto davvero molto interessante.

La Japan Tourism Agency ha proposto un piano di sussidi da ben 12,5 miliardi di dollari (poco più di 11 miliardi di euro) per ravvivare il settore turistico interno. Lo ha annunciato Hiroshi Tabata, a capo dell’agenzia, che non ha ancora rivelato i dettagli del programma. Una delle misure al vaglio riguarderebbe appunto il pagamento di metà soggiorno ai turisti residenti in Giappone.

Non è ancora chiaro in che modo l’importo delle spese che verranno sostenute per la vacanza verrebbe pagato ai viaggiatori, né quale sia il periodo entro il quale questa offerta avrà valore. Per il momento, si parla di una riapertura delle frontiere prevista per il mese di luglio, che permetterebbe al settore turistico di iniziare a vedere la luce in fondo al tunnel. Secondo le prime informazioni, con l’iniziativa Go To Travel il governo fornirà sussidi sino a 20.000 yen (circa 165 euro) al giorno per chi si dedicherà ad un viaggio di piacere in Giappone.

Così il Paese cerca di risollevarsi dopo un periodo buio, grazie ad una serie di piani che puntano al turismo. Ma il Giappone non è certo il primo a proporre un’iniziativa di questo genere: ad esempio, la Regione Sicilia ha promosso degli incentivi per attirare i viaggiatori alla scoperta delle sue meraviglie. Quella che sta per arrivare sarà un’estate diversa dalle altre, ma potrà anche essere l’occasione per concedersi un’esperienza inattesa.

kagoshima

Kagoshima, in Giappone – Foto: 123rf

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il Giappone si prepara a ripartire: l’iniziativa per risollevare...