In Giappone, c’è un coloratissimo “poop museum”

Un museo decisamente fuori dal comune aprirà le porte in Giappone. La sua esposizione sarà infatti interamente dedicata alla cacca

Un temporary poop museum aprirà le porte in Giappone nella stagione dei ciliegi. Divertimento assicurato per una mostra dedicata alla cacca.

Il Giappone è sempre pronto a proporre qualcosa di innovativo per attirare l’attenzione di locali e turisti. Al fianco delle tante bellezze naturali trovano infatti spazio svariate iniziative. L’ultima in ordine temporale è un museo, le cui porte apriranno il prossimo marzo 2019. Un poop museum per essere precisi, visitabile a Yokohama, ricolmo di rappresentazioni esilaranti, a partire dalla tipica forma con la quale nei manga e anime viene mostrata la cacca.

Giappone - Poop museum

Forme ben note agli amanti di Dr. Slump, manga e anime ormai datato per le nuove generazioni, ma che sapranno divertire anche i più giovani. In molti ritengono che la curiosa forma sia nata proprio con l’opera di Akira Toriyama, che presentava addirittura una cacca parlante. Il nome scelto è Unko Museum, considerando come unko in giapponese voglia dire proprio cacca. Al suo interno domineranno i colori dell’arcobaleno, per un percorso giocoso e divertente, come se ci si trovasse in un bizzarro mondo fiabesco, grottesco soltanto se ci ferma a ragionare sul senso degli oggetti di cui si è circondati.

Un temporary museum dedicato alla divertente emoji dunque, il che dovrebbe rassicurare gli eventuali avventori. Non vi sarà alcuna rappresentazione disgustosa e nessun effetto visivo ripugnante, come potrebbe avvenire invece in alcuni ristoranti giapponesi a tema bagno, dove si usano i vasi delle toilet come recipienti per il cibo.

Si potrà essere certi di poter pubblicare scatti intriganti sul proprio profilo Instagram, divertendosi a leggere le reazioni dei propri followers tra i commenti. Il museo è suddiviso in tre sezioni dai nomi volutamente ilari, che giocano con la parola unko. Si avranno dunque l’area un’teractive, un’stra-genic e un’telligence. I bambini potranno divertirsi in una vasca ricolma di palline, mentre gli adulti si dedicheranno alla cura dei propri social con scatti irriverenti, visitando inoltre la mostra d’arte interattiva. L’apertura del museo è prevista per il 15 marzo, durante la stagione dei fiori di ciliegio. Il periodo ideale dunque per visitare il Giappone, che lascerà aperte le porte della particolare struttura fino al 15 luglio 2019.

Giappone - Poop museum

In Giappone, c’è un coloratissimo “poop museum&#8221...