Le 10 peggiori città da visitare negli Stati Uniti

Se volete visitare gli USA, ecco le città da evitare

Detroit è la città americana con la peggiore reputazione: è passata dalla città dei motori a un luogo di criminalità e di abbandono a causa della crisi finanziaria del 2008. St. Louis vanta invece il triste primato del tasso più alto di omicidi, anche se sta rinnovando il centro storico e attirando nuovi investitori.

A Reno, la cugina povera di Las Vegas, crimini violenti e disoccupazione sono all’ordine del giorno. La città sta comunque cercando di reinventarsi con la promozione della River Walk. Lo stesso destino riguarda Cleveland, la città più infelice degli USA, ma con un sacco di attrazioni turistiche e culturali.

La città più grande e popolosa del Midwest, Chicago, subisce gli effetti del crimine violento, della disoccupazione e di pignoramenti privati, oltre a perdere la candidatura per i Giochi Olimpici. A Camden possiamo trovare gang e povertà, 8 volte superiori alla media nazionale.

Memphis, città natale del leggendario Elvis Presley, continua ad essere una meta gettonatissima dai turisti, ma potreste incappare in gang, povertà e corruzione ad alti livelli politici. Lo stesso vale per New Haven, nonostante sia la città ospitante della rinomata Yale.

Anche in California esistono posti pericolosi. Meglio evitare Stockton, la città più in bancarotta degli Stati Uniti. Così come Oakland, che nonostante l’ottima posizione rispetto alla Baia di San Francisco, annovera un traffico orribile, aria inquinata e criminalità.

Immagini:Depositphotos

Le 10 peggiori città da visitare negli Stati Uniti