Cosa sapere per organizzare un viaggio in Repubblica Ceca

Dal 21 giugno riaperti i confini ai cittadini europei che dovranno osservare nuove regole per l’ingresso

A partire dal 21 giugno i turisti potranno tornare in Repubblica Ceca. Verranno riaperti i confini ai cittadini europei che dovranno osservare nuove regole per l’ingresso nel territorio.  Se avete in programma un viaggio alla scoperta di Praga (prenota ora su Booking), la capitale più green d’Europa, alle rocks town di Hruboskalské Rocks e il Parco nazionale delle rocce Adrspach-Teplice, o perdervi nel grazioso centro storico di Cesky Krumlov, intero borgo Patrimonio Unesco, dovrà esibire un lasciapassare, come il Green Pass in vigore ufficialmente dal 1 luglio. Trova su Booking i migliori hotel nell’incantevole Cesky Krumlov.

Entrare in Repubblica Ceca: le regole

Per entrare in Repubblica Ceca, dal 21 giugno, sarà necessario essere in possesso del certificato della avvenuta vaccinazione o un certificato di avvenuta guarigione dal Covid-19 (entro 180 giorni dal primo test positivo Pcr o antigenico), oppure fornire un risultato negativo di un tampone effettuato 72 ore prima dell’arrivo per l’antigenico, o 7 giorni prima per il molecolare.  Coloro che hanno ricevuto la somministrazione di un vaccino monodose -come Jhonson & Jhonson, verranno considerati vaccinati ai fini dell’ingresso in Repubblica Ceca, a partire dai 22 giorni successivi  all’iniezione. A partire dal 1° luglio, poi,  verranno riconosciuti come validi per l’ingresso di cittadini europei in Repubblica Ceca, soltanto i certificati dell’Unione Europea, i cosiddetti Green Pass

Locali e uso mascherine

In Repubblica Ceca negozi, ristoranti, cinema, teatri e sale da concerto cechi sono aperti già da alcune settimane. Per i déhors e spazi interni dei ristoranti si osservano le regole delle 4 persone a tavolo (ad esclusione dei membri dello stesso nucleo familiare, se conviventi). Aperti zoo e giardini botanici (al 50% capacità), piscine, saune e spa. Sono applicati limiti di capacità e condizioni specifiche per l’ingresso. Club e discoteche aperti con restrizioni non solo all’interno della struttura, ma anche per l’ingresso. Il limite del pubblico per gli eventi culturali è di 1.000 persone in spazi chiusi e 2.000 persone all’aperto. Le mascherine all’aperto sono ancora obbligatorie, così come sui mezzi pubblici, alle fermate, nei negozi e negli esercizi che forniscono servizi.

Cosa fare quando si rientra in Italia

In base a quanto disposto dall’Ordinanza 14 maggio 2021 del Ministro della Salute, al rientro dai Paesi degli elenchi B e C, di cui fa parte anche la Repubblica Ceca, è necessario compilare il formulario digitale di localizzazione, denominato anche digital Passenger Locator Form (dPLF). Esclusivamente in caso di impedimenti tecnologici, sarà possibile compilare il modulo cartaceo. Se  si rientra da uno dei Paesi dell’elenco C vige l’obbligo di presentare la certificazione verde Covid-19, che attesti l’esito negativo di un tampone molecolare o antigenico nelle 48 ore prima dell’arrivo in Italia, in attesa che siano emanate le linee guida sul Green Pass.

Belvedere di Solenice.

Belvedere di Solenice lungo il fiume Vltava, Repubblica Ceca

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cosa sapere per organizzare un viaggio in Repubblica Ceca