Puoi entrare nell’Ultima Cena di Leonardo da Vinci

È un'opportunità unica per tutti gli amanti della storia e dell'arte, quella di entrare all'interno dell'Ultima Cena di Leonardo da Vinci

Foto di Sabina Petrazzuolo

Sabina Petrazzuolo

Lifestyle editor

Una laurea in Storia dell’arte, un master in comunicazione e giornalismo e una vocazione per la scrittura, scova emozioni e le trasforma in storie.

Video LASTSUPPER INTERACTIVE (LSI) by Franz Fischnaller

Dal 1980 il Cenacolo di Leonardo, insieme alla Chiesa e al Convento Domenicano di Santa Maria delle Grazie che lo conserva, è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Si tratta di un’opera unica nel suo genere, un capolavoro rinascimentale che è diventato il simbolo universale di uno dei più importanti periodi artistici e che ha influenzato, in maniera imprescindibile tutta la storia dell’arte.

Realizzato tra il 1494 e il 1498 da Leonardo da Vinci, e commissionato da Ludovico il Moro, il Cenacolo è conservato nel refettorio del convento di Santa Maria delle Grazie a Milano. Migliaia di persone, provenienti da ogni parte del mondo, si recano qui ogni giorno per contemplare il grande affresco parietale, rendendolo così uno dei capolavori più visitati del Bel Paese.

Quest’opera-simbolo del Rinascimento italiano merita di entrare di diritto nelle travel wish list degli appassionati di arte e di storia. Ma oltre a contemplare il capolavoro da lontano è possibile fare di più. Da oggi, infatti, si può entrare nell’Ultima Cena di Leonardo da Vinci e vivere un’esperienza immersiva e interattiva senza eguali. Ecco come.

Dentro il capolavoro di Leonardo da Vinci

Immergersi fisicamente in un’opera, ammirarla da ogni prospettiva e toccarla con mano fino a diventarne i protagonisti: è questa la nuova frontiera dell’arte. È questa la missione, già compiuta, di Last Supper Interactive (LSI), un’installazione straordinaria realizzata dall’artista Franz Fischnaller e inaugurata l’8 settembre del 2023 in occasione dell’Ars Electronica Festival.

Ospitata all’interno dello spazio futuristico Deep Space di Ars Electronica Center di Linz, il progetto è caratterizzato da un’anima tecnologica. La fotografia ad altissima risoluzione dell’Ultima Cena di Leonardo, acquisita da Haltadefinizione, è stata trasformata in un’esperienza immersiva che consentirà alle persone di entrare fisicamente all’interno di uno dei più importanti capolavori artistici della storia.

Chiesa di Santa Maria delle Grazie, Deep Space 8K
Fonte: Franz Fischnaller
Chiesa di Santa Maria delle Grazie, Deep Space 8K

L’esperienza immersiva a Linz

Per vivere e condividere questa avventura senza eguali dobbiamo recarci a Linz, nella città dell’Alta Austria attraversata dal Danubio e situata a metà trada tra Vienna e Salisburgo. Oltre il fiume troviamo l’imponente Ars Electronica Center, soprannominato anche Museo del Futuro, che ospita periodicamente mostre ed esposizioni avanguardistiche basate sulla tecnologia e sull’intelligenza artificiale.

Ed è proprio in questo luogo futuristico che oggi ci rechiamo, per andare alla scoperta dell’installazione immersiva Last Supper Interactive. Un progetto che, attraverso la realtà aumentata in 8K-3D, consente di avvicinarsi al capolavoro di Leonardo da Vinci come non era mai stato fatto prima di questo momento.

Grazie alla tecnologia immersiva, gli ospiti possono avere una panoramica completa e inedita dell’opera. Osservare il dipinto da diverse altezze e prospettive, muoversi all’interno dello spazio pittorico tra gli apostoli seduti al tavolo, e scrutare ogni dettaglio che compone la narrazione artistica.

Con questo progetto, Last Supper Interactive, concede un’opportunità unica a tutti gli amanti dell’arte, quella di entrare nell’Ultima Cena per esplorare e interagire con il capolavoro all’interno dello spazio pittorico. L’installazione resterà a disposizione di cittadini e viaggiatori presso il Deep Space 8K, un immenso spazio di proiezione all’interno dell’Ars Electronica Center, per un anno.

Dentro l'Ultima Cena
Fonte: Franz Fischnaller
Dentro l’Ultima Cena, le immagini dell’esperienza immersiva al Deep Space 8K