Egitto, nuove incredibili scoperte a Saqqara

L'Egitto non finisce mai di stupire e la nuova scoperta avvenuta a Saqqara è la più eccezionale di tutto il 2020

L’Egitto non finisce mai di stupire. Dopo la recente scoperta della tomba del custode dei tesori reali, e del ritrovamento dei sarcofagi nella città di Saqqara, la terra del deserto fa emergere altri numerosi segreti e ancora a Saqqara, vicino alla piramide di Djoser, poco a sud del Cairo.

Per la precisone sono stati riportati alla luce oltre 100 sarcofagi dell’antico Egitto, inviolati e sigillati, al cui interno risiedevano mummie ben conservate. Ritrovamenti che si aggiungono ad altri 60 feretri scoperti il mese scorso. Ma ciò che sorprende maggiormente di questa nuova incredibile scoperta è che questi tesori sono ancora più antichi di quelli recentemente svelati.

Ad annunciarlo è stato il Ministero del Turismo e delle Antichità, che ha rivelato i dettagli della più grande scoperta archeologica del 2020 in una conferenza stampa, alla presenza di un gran numero di ambasciatori provenienti da tutto il mondo e di diversi personaggi pubblici.

I sarcofagi appena portati alla luce, assieme a una quarantina di statue di antiche divinità e a diverse maschere funerarie, sono stati trovati in pozzi profondi ben 12 metri.

Ma come dicevamo in precedenza si tratta, nello specifico, di 100 sarcofagi faraonici risalenti a due epoche, Tolomeo e Tardo Periodo, e a più di 40 statue con maschere e mummie dorate che contano ben 2500 anni.

Ricchezze che, come ha rivelato il ministro delle Antichità e del Turismo Khaled Al-Anani, verranno inserite all’interno del nuovo museo col nome di New Capital Museum che aprirà alla periferia del Cairo, nei pressi delle piramidi di Giza, e che comprende i monumenti delle capitali dei governatorati dell’Egitto. Inoltre, ha aggiunto che questa nuova scoperta differisce da quella annunciata con 59 bare lo scorso 3 ottobre, non è un caso che questi reperti siano stati tutti trasferiti al Gran Museo Egizio.

Infine, il ministro ha sottolineato che ulteriori e incredibili ritrovamenti saranno annunciati nelle prossime settimane. Del resto “Saqqara comprende circa 13 piramidi, e la sua terra ha rivelato solo l’1% dei suoi segreti“. E a tal proposito Mustafa Waziri, segretario generale del Consiglio supremo delle antichità e capo della missione archeologica egiziana che lavora a Saqqara, ha confermato che sono in corso i lavori su una nuova scoperta archeologica nell’area.

Non ci resta che attendere quali altri tesori emergeranno dalle ricche e antiche terre dell’Egitto.

saqqara nuove scoperte

@Ansa

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Egitto, nuove incredibili scoperte a Saqqara