Disney acquista parte di un’isola ai Caraibi: diventerà un magico resort

Un luogo unico che troverà spazio sull'isola bahamiana di Eleuthera, dove sono previsti accessi privati alle spiagge, aree benessere e centri culturali

Nei Caraibi, tra qualche anno, sorgerà un nuovo piccolo paradiso, completamente firmato Disney. La società, infatti, ha acquistato lo scorso anno un meraviglioso appezzamento di terra noto come “Lighthouse Point”, sull’isola bahamiana di Eleuthera. Si tratta di un microcosmo dalle spiagge bianchissime e dai mari cristallini, a due passi dalla barriera corallina. Un luogo di pescatori, già di proprietà della rockstar Lenny Kravitz, dove la quotidianità viene vissuta a ritmi estremamente rilassati.

I lavori di costruzione, in questo Eden in terra, potrebbero partire già tra qualche mese e prevedono un accesso privilegiato alla spiaggia per tutti i viaggiatori della compagnia di navigazione Disney Cruise Line, oltre ad una serie di attività esclusive dedicate ai croceristi. Qui sorgeranno anche una spiaggia dedicata alle famiglie, un centro benessere, una serie di ristoranti adatti a tutti i gusti dei viaggiatori, un centro di arte e cultura e uno di conservazione della fauna selvatica.

Anche il design dell’intera struttura è pronto a stupire chi sceglierà di passare le proprie vacanze qui: i rendering diffusi dall’azienda, infatti, mostrano come gli edifici saranno più in linea con la cultura delle Bahamas. Questo per preservare l’ambiente oltre che per far vivere la migliore esperienza in questo stupendo luogo, senza snaturare il suo fascino e la sua cultura che Disney, invece, vuole diffondere al massimo.

E proprio la natura, la bellezza dei luoghi e la sua tutela saranno uno dei punti chiave di questo resort che verrà progettato insieme alla gente del luogo, anche grazie all’aiuto di noti scienziati e ambientalisti che aiuteranno i progettisti a ridurre al minimo l’impatto ambientale.

Il resort sarà un esempio di edilizia sostenibile, tant’è che Disney si è impegnata a stabilire programmi di monitoraggio durante la costruzione. Inoltre, i dipendenti del resort, oltre che gli ospiti, verranno informati e formati per proteggere e preservare questo bellissimo sito. Anche gli abitanti saranno coinvolti nel progetto. Oltre alla partecipazione all’ideazione dello stesso, potranno esserne parte attiva una volta ultimato, come dipendenti nelle diverse aree, dal divertimento alla manutenzione, e vendere i loro prodotti d’artigianato o alimentari a km zero nei negozi.

I lavori, se tutto andrà come previsto, potrebbero già terminare intorno al 2022 o, al massimo, nel 2023, con costi d’intervento e costruzione che si aggirano tra i 250milioni e 400milioni di dollari.

Lavori imponenti ma non impossibili. Del resto questo resort sarà la seconda attrazione Disney ai Caraibi dopo “Castaway Cay”, l’isola privata riservata esclusivamente agli ospiti della Disney Cruise Line. Anch’essa alle Bahamas, è stata inaugurata nel 1998 ed è stata utilizzata per girare le scene di Pirati dei Caraibi.

disney resort

L’isola in cui nascerà il resort Disney. Fonte: lighthouse point bahamas

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Disney acquista parte di un’isola ai Caraibi: diventerà un magi...