Nel deserto del Sahara, è stata scoperta una misteriosa oasi preistorica

Quattrocento strutture, in un'area di nove chilometri quadrati: l'incredibile ed enigmatica scoperta nel cuore del deserto

Le scoperte archeologiche, in qualunque parte del mondo avvengano, destano sempre stupore e meraviglia. E l’ultima, che ha avuto per teatro il deserto del Sahara, non è da meno.

Tra il Marocco e la Repubblica Araba Democratica del Sahrawi, gli archeologi hanno rinvenuto un’oasi preistorica con strutture in pietra vecchie di (almeno) diecimila anni, il cui significato è ancora sconosciuto. Tuttavia si pensa che studiandole, e capendo qualcosa di più sul loro utilizzo, si possa arrivare a comprendere in quale modo le persone giunsero qui, in questa zona, e come si adattarono al clima e ad un territorio che – moltissimi anni fa – non era certo il deserto così come lo conosciamo oggi.

La scoperta, in realtà, ha davvero dell’incredibile: rinvenire quattrocento monumenti su di un territorio limitato (che misura appena 9 chilometri quadrati) è davvero sensazionale. Anche per il Sahara, che di luoghi ad alto interesse topografico è in genere ricco. Secondo le prime analisi che sono state effettuate sulle strutture, si potrebbe trattare di tombe megalitiche preistoriche, i cosiddetti dolmen (la cui costruzione viene collocata tra la fine del V millennio a.C, e la fine del II millennio a.C., sebbene il loro uso in Estremo Oriente si prolungò fino al I millennio a.C.), costituiti da due o più piedritti verticali che sorreggono l’architrave, costituito a sua volta da uno o più lastroni orizzontali. Non tutti, però: altri sono cumuli, altri ancora sono file di rocce che corrono parallale per poi allontanarsi.

Le quattrocente strutture venute alla luce si trovano all’interno dell’area di Tifariti, piccola città situata nella Zona Libera controllata dal Fronte Polisario, che costituisce circa un quarto del Sahara Occidentale, un antichissimo bacino naturale attorno a cui – millenni fa – i migranti si stabilirono. Secondo gli scienziati, dal momento che il Sahara si è seccato solamente cinque o seimila anni fa, quella rinvenuta era una vera e propria oasi, le cui strutture potrebbero dire molto sulla cultura delle persone che in quest’area abitavano. Ora, non resta che attendere. Per conoscere un po’ di più su questa misteriosa e affacinante zona.

Nel deserto del Sahara, è stata scoperta una misteriosa oasi preistorica

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nel deserto del Sahara, è stata scoperta una misteriosa oasi pre...