Cortona, la cittadina toscana che ha conquistato Shakira e Piqué

Dopo il Chianti visitato qualche mese fa, la popstar e il calciatore hanno fatto ritorno in Italia. Questa volta, la meta scelta è stata Cortona

Tanti sono i vip che, per le vacanze estive come per quelle di Natale, scelgono l’Italia come destinazione.

Dopo Jennifer Lopez in Puglia, ecco avvistati anche Shakira e Piqué: la popstar e il calciatore hanno trascorso qualche giorno a Cortona, splendida cittadina toscana in provincia di Arezzo. Come scritto sulla pagina Facebook del Comune, i due – paparazzati dinnanzi l’Ufficio Informazioni – hanno visitato i mercatini di piazza Signorelli e hanno fatto tappa al Maec, il Museo dell’Accademia Etrusca e della città di Cortona.

Shakira e Pique

Shakira e Piqué in vacanza a Cortona | Fonte: Facebook – Comune Cortona

Ed è, il Maec, una delle principali attrazioni che Cortona offre. Suddiviso in due sezioni, una dedicata all’Accademia Etrusca e una alla città etrusca e romana di Cortona, raccoglie importanti reperti come il lampadario etrusco in bronzo, la cosiddetta Musa Polimnia, ma anche opere di quel Gino Severini considerato una tra i fondatori del Futurismo. Un altro museo degno di nota è poi il Museo Diocesano, sito all’interno dell’ex chiesa del Gesù e contenente opere provenienti dalle più importanti chiese della Diocesi, firmate da artisti del calibro di Beato Angelico e Pietro Lorenzetti.

In realtà, tutto il centro storico di Cortona merita una visita: in piazza della Repubblica, il Palazzo Comunale accoglie la torre dell’orologio simbolo della città, mentre il Palazzo del Capitano del Popolo fu residenza del cardinale Passerini. Piazza Garibaldi ospita invece l’obelisco dedicato a Giuseppe Garibaldi, da cui si gode di un panorama mozzafiato sulla Val di Chiana, sino al Lago Trasimeno.

Cortona

Le architetture religiosi più importanti di Cortona sono il convento “Le Celle” – uno tra i primi insediamenti francescani scelto e voluto da San Francesco d’Assisi, che qui si ritirava in preghiera – e la Basilica di Santa Margherita, costruita a fianco della chiesetta di San Basilio alla morte di Santa Margherita, patrona della città. E poi, in località Calcinaio, la chiesa di Santa Maria delle Grazie: qui, il venerdì santo del 1484, si racconta che un’immagine della Madonna col Bambino – dipinta su di una vasca per la concia delle pelli – iniziò a compiere miracoli e guarigioni. Ecco dunque che fu costruita una chiesa straordinaria che – si dice – ha nella progettazione le idee di Leonardo Da Vinci.

A un quarto d’ora a piedi da piazza della Repubblica sorge invece la chiesa di Santa Maria Nuova, costruita da Giorgio Vasari e con un panorama mozzafiato sulla vallata circostante. Architetture imperdibili, per chiunque si regali una visita a Cortona. Vip o non vip.

Cortona

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cortona, la cittadina toscana che ha conquistato Shakira e Piqué