In volo coi bambini: le novità delle compagnie aeree

La nuova tendenza delle compagnie aeree è quella di intrattenere i bambini durante i voli di lunga durata

Bambini irrequieti in volo e genitori disperati. La normalità che molte compagnie sperano di rendere obsoleta con alcune innovazioni.

A tutti i viaggiatori incalliti sarà capitato di ritrovarsi a bordo con bambini a dir poco irrequieti, così come con genitori alquanto negligenti. Un fastidio per un volo di un paio d’ore, una tortura per un viaggio di 8-9 ore al di là dell’oceano. Per venire incontro alle esigenze di chi viaggia senza figli (o riesce a tenere sotto controllo i propri), attirando allo stesso tempo madri e padri desiderosi di metodi alternativi d’intrattenimento in cielo, molte compagnie aeree stanno volgendo lo sguardo ai più piccoli.

Soprattutto in caso di lunghi viaggi a bordo saranno disponibili giocattoli, sedili amplificati e kit da bagno a misura di bimbo. Il concetto di fondo è quello di rendere felici i bambini, riuscendo di conseguenza nella stessa impresa con i genitori, che non vogliono altro che qualche ora di puro relax. Un piccolo che grida non è un fastidio soltanto per chi deve ascoltarlo, pur non essendo suo parente. Una situazione del genere crea stress nei genitori, oltre che profondo imbarazzo. Sarà dunque lo staff a fare un passo verso di loro, aiutandoli a tenerli occupati. Ciò non vuol dire però gli o le assistenti di volo ricopriranno il ruolo di babysitter. Offriranno semplicemente dei mezzi da utilizzare al meglio.

Svariate le compagnie impegnate in tal senso, con Emirates che fornisce un kit ai più piccoli non appena salgono a bordo. Al suo interno vi è una lunch box o una borsa da viaggio da poter riutilizzare in seguito, un libro da colorare e un mini kit per potersi intrattenere con un progetto manuale come gli origami. I neonati ricevono invece un peluche, mentre i bambini più grandi, di circa 10 anni per voler indicare una fascia precisa, avranno uno zaino a forma di animale e un diario di viaggio. A ciò si aggiunge un menù formato bimbo, servito su vassoi variopinti (tra un pasto e l’altro sono previsti degli snack).

Qatar Airways propone invece pagine da colorare, un set di pastelli, libri puzzle e adesivi. Peluche e un libro invece per i più piccoli. Stando seduti al proprio sedile sarà inoltre possibile gustare un film per famiglie, con una lista di più di 24 titoli, che viene aggiornata ogni mese, con programmi tv per bimbi tra Nickelodeon, Disney Channel e non solo. Soltanto due esempi per una tendenza che sta prendendo rapidamente piede, per viaggi più sereni per chiunque.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

In volo coi bambini: le novità delle compagnie aeree