Quest’estate la vacanza distanziata si fa in barca

La vacanza in barca è perfetta per tenersi lontani dalle folle, stare a contatto solo con i propri cari e visitare angoli stupendi d'Italia in completa autonomia

Camper, tenda, bubble room, case sull’albero e barche. Quest’estate, quella all’insegna del distanziamento sociale, bisognerà cercare la soluzione migliore e più affine a sé per cercare di godersi le meritate vacanze – per chi se le può permettere – con pochi intimi.

La vacanza in barca, infatti, è perfetta per tenersi lontani dalle folle, per stare a contatto solo con i propri cari, per dividere le spese e la cambusa e per visitare angoli stupendi d’Italia in completa autonomia, senza dover dipendere da nessuno.

Tra le soluzioni più consigliate c’è proprio la barca. Non è necessario acquistarne una e non serve neppure noleggiare un super yacht. Oggi i natanti si possono prendere in affitto e ce ne sono per ogni tipo di budget. A seconda del tipo di vacanza e di destinazione preferita c’è un tipo di imbarcazione consigliata. È quanto suggerisce Click&Boat, una piattaforma di noleggio barche che è in grado di procurare dal gommone al catamarano, dalla barca a vela allo yacht.

Se la meta è la Toscana, l’imbarcazione migliore è la vela. Non c’è modo migliore di nutrire il proprio amore per il mare e la cultura marinara se non veleggiando seguendo la direzione del vento. Tra le mille sfumature di blu e le baie da sogno tra Pisa, Livorno e Grosseto per non parlare dell’Arcipelago toscano che solo i velisti conoscono, una vacanza in barca a vela in Toscana è un’occasione unica per conoscere e rispettare la natura più autentica, dove equilibrio e ritmi rilassati scandiscono le giornate.

Se l’idea è di andare in Sicilia, consigliata tra la mete migliori quest’anno, allora è meglio noleggiare un catamarano. Divertente per gli esperti e confortevole per i principianti, è l’imbarcazione ideale per partire alla volta delle bellezze inesplorate delle coste siciliane. Le aree comuni sono molto vivibili e a prua la rete consente di prendere il sole di giorno – che qui picchia davvero – e di godere del cielo stellato di notte.

Chi ha pensato di andare sulla Costiera Amalfitana dovrebbe optare per una barca a motore. La vita in barca in questa zona è un’esperienza unica. Il vicino potrebbe essere una star di Hollywood venuta con il proprio yacht a rilassarsi all’ombra dei faraglioni, dove si fanno delle nuotate indimenticabili. Tra Salerno a Sorrento ci sono più di 50 chilometri di rocce e insenature a picco sul mare. E poi ci sono le isole da raggiungere con la propria imbarcazione. Ischia, Capri e le altre piccole perle Mediterraneo che il mondo ci invidia.

Se, invece, non potete fare a meno del mare della Sardegna, il mezzo a giusto per muoversi tra cale e calette dalle acque smeraldine è uno yacht. Ce ne sono di piccoli o grandi, d’epoca o di design: sicuramente è il modo migliore per farsi notare dagli altri villeggianti. Ma è anche il modo più consigliato per andare alla scoperta di alcuni angoli paradisiaci tuttora inesplorati e tenuti segreti dai sardi, per farsi dei bagni in mare memorabili e per ammirare il profilo delle torri saracene al tramonto.

Chi va in Liguria, magari in famiglia, è ha un budget più ridotto ma non vuole comunque rinunciare all’estate in barca può pensare di noleggiare un gommone, che non ha nulla da invidiare a qualunque altro tipo di imbarcazione. Specie se si desidera fare la semplice uscita in mare in giornata o il bagno al largo, stando lontano dai turisti da spiaggia, è perfetto. Il gommone ha il vantaggio di poter navigare liberamente senza problemi burocratici e senza l’obbligo di possedere una patente nautica per i modelli fino a 40cv.

estate-vacanza-barca

Tra i faraglioni della Costiera Amalfitana @123rf

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Quest’estate la vacanza distanziata si fa in barca