La villa di Los Angeles che è stata set di un centinaio di film

Tante le produzioni cinematografiche e televisive che hanno scelto la Greystone Mansion come set. Ecco la storia di questa splendida casa

La Greystone Mansion rappresenta uno dei set di Hollywood più utilizzati. Da The Bodyguard a Una mamma per amica, ecco la storia di questa splendida casa.

Le produzioni americane, dalla televisione al cinema, utilizzano spesso le stesse location. Non è dunque così insolito ritrovarsi a riconoscere appartamenti, giardini o altri luoghi nei quali i protagonisti mettono in scena la propria storia. Col trascorrere del tempo alcune location risultano più utilizzate di altre, come la Greystone Mansion, sita in Beverly Hills.

Si tratta di una proprietà dalle dimensioni gigantesche, immersa nelle colline di Los Angeles, con affaccio fantastico sullo skyline. Per anni è stata nota come la casa più costosa mai realizzata nell’intero Stato della California. Un record ormai passato, ma ciò non influisce sull’impatto che la costruzione ha sullo spettatore. Ben 55 stanze a disposizione della produzione affittuaria, tutte in stile Tudor, progettate da Gordon Kaufmann, architetto di fama mondiale.

Greystone Mansion, set Hollywood

Greystone Mansion – Fonte Foto: Twitter

Se è vero che Hollywood l’ha portata nelle case degli appassionati di cinema e serie televisive in giro per il mondo, la storia di questa casa basterebbe già da sola a generare curiosità. Realizzata nel 1928 per volontà del petroliere Edward Doheny, che la donò al figlio Ned e a sua moglie. La villa fu però teatro di un caso di omicidio-suicidio, che vide protagonista lo stesso Ned e il suo migliore amico, Hugh Plunket, il quale gli sparò, per poi barricarsi in una camera e togliersi la vita.

Il pubblico seguì con particolare attenzione il caso, che ancora oggi scatena storie e leggende. La dinamica degli eventi resta dubbia, date le storie contraddittorie e i tentativi di insabbiamento. Quale luogo migliore, dato il background, per mettere in scena storie di finzione, anche queste destinate ad avere una notevole presa sul pubblico.

Greystone Mansion, set Hollywood

Greystone Mansion – Fonte Foto: Twitter

Dopo i drammatici eventi, la Greystone Mansion venne donata alla Municipalità di Beverly Hills negli anni ’60, dando il via a una serie di produzioni di successo. In queste stanze ha visto la luce La morte ti fa bella, e sono inoltre state utili per ricreare la speciale scuola per mutanti di Xavier in X-Men. Anche Whitney Houston si è mossa tra quei corridoi, essendo stata la sua casa in The Bodyguard, così come quella di Norman Osborn nel primo Spiderman di Sam Raimi.

Come detto però, la Greystone Mansion non ha dato luogo unicamente a set cinematografici. Nel corso degli anni il mondo delle serie tv ha acquisito sempre più potere e, a partire dai Soprano, ha avuto inizio un processo di affiancamento e superamento nei confronti del cinema. I finanziamenti delle produzioni sono aumentati e così una serie come Una mamma per amica ha sfruttato questa enorme struttura per ricreare la lussuosa Chilton Academy frequentata da Rory Gilmore.

La villa di Los Angeles che è stata set di un centinaio di film