È il momento di andare in vacanza in Tunisia

"Sicurezza, vicinanza, cultura, esotismo e, naturalmente, mare". Ecco i motivi per cui la Tunisia dovrebbe essere la nostra prossima meta delle vacanze secondo Souheil Chaabani, direttore dell'Ente nazionale tunisino per il turismo

“Sicurezza, vicinanza, cultura, esotismo e, naturalmente, mare”. Ecco i motivi per cui la Tunisia dovrebbe essere la nostra prossima meta di viaggio. A dirlo è Souheil Chaabani, direttore dell’Ente nazionale tunisino per il turismo intervistato da SiViaggia, che desidera rassicurare gli italiani che sono alla ricerca di una meta dove trascorrere le proprie vacanze.

Ora la Tunisia è un Paese sicuro per venire in vacanza?
“Dopo il 2015 e 2016, che sono stati anni catastrofici, dal 2017 c’è stata una lenta ripresa. Per avere la fiducia dei consumatori non è stato facile, ma la Tunisia ha fatto un lavoro grandissimo a livello di sicurezza, di qualità, dell’immagine stessa della Tunisia all’estero. I più difficili da conquistare sono proprio gli italiani perché gli inglesi, che di solito sono molto diffidenti, sono tornati, così come i russi che hanno salvato la nostra stagione lo scorso anno. Oggi si può girare la Tunisia anche da soli facendo dei viaggi individuali”.

Perché gli italiani dovrebbero venire in vacanza in Tunisia anziché andare altrove?
“Per la sicurezza, per la vicinanza, per la cultura, per l’esotismo. Immaginate di trascorrere il Capodanno sulle dune del deserto guardando il ciello stellato! Oltre naturalmente all’aspetto balneare, perché non dimentichiamo che la Tunisia ha 1.200 chilometri di coste.

deserto-tunisia

Il deserto della Tunisia

Quali sono i luoghi più amati dagli italiani?
“Di solito vanno al mare. Un classico per gli italiani è Djerba che amano molto, ma anche tutta la costa, mi riferisco in particolare a Hammamet, Nabeul, Sousse, Mahdia, dove ci sono delle spiagge paradisiache e dove ci sono tanti italiani. Questo durante l’estate, perché la maggior parte degli italiani viene d’estate, tra giugno e ottobre”.

djerba-tunisia

Djerba

Quali sono i posti che agli italiani piacerebbero della Tunisia e che forse non conoscono ancora?
“Vorremmo mostrare un’altra Tunisia, quella più esotica. Mi riferisco in particolare a Tozeur, a Douz, a Chenini, a Matmata, ad al-Qayrawan. Un tempo c’erano anche dei voli diretti che vorremmo ripristinare, ma aspettiamo che ci sia più richiesta. Vogliamo anche promuovere la cultura: noi abbiamo dieci siti patrimonio Unesco, ci sono siti storici, il Colosseo di el Djem, la città santa di Kairouan con la sua moschea e la stessa Tunisi, con la sua medina. La Tunisia è un Paese piccolo, ma è un condensato di bellezze. Anche a Sousse, oltre al mare, c’è la medina, c’è il museo che è molto ricco, forse meno conosciuto del Museo del Bardo ma altrettanto bello”.

colosseo-el-Djem-tunisia

Il Colosseo di el Djem

A parte l’estate, qual è il periodo migliore per andare in Tunisia e perché?
“Abbiamo un clima mite, con temperature intorno ai 20°C, quindi si può venire tutto l’anno. Ma, come ho detto, stiamo cercando di destagionalizzare il turismo. Gli italiani vengono soprattutto d’estate, ma anche d’inverno si può venire. Ci sono i musei, c’è Tunisi, c’è il deserto. Si può venire tutto l’anno. Per le persone della terza età è molto conveniente venire fuori stagione perché spendono poco, meno che in Italia. Inoltre, quest’anno e nel 2019 sono previsti diversi eventi sportivi, come la 100 chilometri del Sahara, una maratona che coinvolge una cinquantina di atleti che si sfidano nel deserto tunisino del Sud e il tour in moto che coinvolgerà una trentina di moto che attraverseranno la Tunisia da Nord a Sud”.

Tozeur-tunisia

Tozeur

Consiglia la Tunisia anche a una famiglia con i bambini?
“Le famiglie per noi sono una priorità. In Tunisia tutti i villaggi turistici hanno un alto livello di qualità, i prezzi sono competitivi, si trova il cibo italiano, l’animazione è italiana. C’è tutto per trascorrere delle belle vacanze e non solo al mare, anche nel deserto. Lo charme della Tunisia è proprio il suo deserto che è un luogo esotico, con le oasi di montagna, le dune. E tutto questo a solo un’ora dall’Italia”.

sousse-moschea-tunisia

La moschea di Sousse

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

È il momento di andare in vacanza in Tunisia