In viaggio imparando una lingua nuova: è il momento di metterti alla prova

Scoprire una lingua diversa dalla propria è un'esperienza unica per mettersi alla prova e viaggiare con la mente verso nuove mete

È sempre il momento giusto per imparare una nuova lingua e mettersi alla prova per esplorare nuovi confini, anche linguistici. Che sia in previsione di un viaggio all’estero o per la soddisfazione personale di iniziare qualcosa di nuovo, studiare un idioma differente dal proprio può essere un’esperienza davvero molto stimolante e, in men che non si dica, tra una parola in francese e una in spagnolo, vi sembrerà di essere in luoghi fantastici e città mai viste fino ad ora.

Per riuscire in questa impresa con successo oggi ci vengono in aiuto moltissimi strumenti, dalle app ai film in lingua originale: tutto è utile per massimizzare l’obiettivo e sfruttare ogni momento libero, anche in famiglia, stando seduti alla scrivania o comodamente sul divano.

Per prima cosa bisogna scegliere la lingua straniera con cui ci si vuole confrontare. Sognate già di essere in Francia, nella Reggia di Versailles, tra statue e dipinti, mentre chiedete alla guida com’era la vita di corte? Allora rispolverate subito le vecchie nozioni di francese. Se, invece, preferite un viaggio più lontano, magari in Oriente, per ammirare la magia dei ciliegi in fiore e le altre bellezze del luogo, iniziare lo studio del giapponese può essere un ottimo impegno.

Una volta scelta la lingua preferita bisogna fissare obiettivi facili da raggiungere e focalizzare l’attenzione su ciò che potrebbe servire in un viaggio. Non bisognerà saper dire solo le proprie generalità, ma anche i nomi delle pietanze o come richiedere indicazioni. Per farlo si può creare un itinerario all’interno delle città preferite percorrendo un vero e proprio viaggio virtuale che vi permetterà di volare con la fantasia tra parchi, giardini, quartieri, monumenti ecc.

Ad esempio, se volete imparare le basi dello spagnolo da applicare ai vostri viaggi basta mettersi a tavolino, aprire le guide, cercare i luoghi che si vogliono visitare, come ad esempio Granada. Basta iniziare dalle frasi più semplici come chiedere indicazioni per raggiungere il meraviglioso palazzo dell’Alhambra o qualche frase per assaggiare il piatto tipico, la tortilla.

Stabiliti gli obiettivi e le frasi principali che possono essere utili in ogni situazione, non resta che iniziare a fare pratica, scegliendo gli strumenti adatti. I vecchi libri di testo e i dizionari sono sempre una buona base, ma anche le applicazioni da scaricare su tablet e smartphone sono un’ottima risorsa. Ce ne sono moltissime tra cui scegliere, la più famosa è certamente Babbel, ma non è l’unica. Questa, ad esempio, permette di seguire di lezioni suddivise per livelli e in pochi minuti, grazie a comandi vocali e traduttori, ci si riesce ad immergere nella cultura di un nuovo Paese. L’utilità di queste applicazioni sta nel fatto che possono aiutare i viaggiatori anche a scoprirne la pronuncia e ad esercitarsi più volte nel replicarla.

Anche la lettura di giornali (oggi grazie a internet sono disponibili molti magazine) o la visione di pellicole in lingua originale può essere un ottimo modo per esplorare nuovi mondi. Ovviamente, meglio iniziare con film sottotitolati o già conosciuti per poi migliorare e mettersi alla prova, spingendosi fino alla visione di documentari oppure video di viaggi che si trovano facilmente in rete, anche su Youtube o Netflix. Le immagini dei luoghi, accompagnate da voci native, saranno capaci di teletrasportarvi nei vostri posti preferiti, incentivandovi a proseguire i vostri studi.

Allo stesso modo, preparare una colazione o un pranzo con una ricetta locale dei Paesi di cui state imparando la lingua, può essere una bella esperienza per mettersi alla prova ed immedesimarsi. Un’attività da svolgere anche insieme a tutta la famiglia. Ripetere ad alta voce gli ingredienti, in lingua straniera, presentare un piatto nuovo e originale, non solo vi farà credere di essere in quel luogo, ma stimolerà la creatività e vi metterà tutti alla prova.

Anche parlare ad alta voce o con qualcuno può essere molto utile per migliorare la pronuncia: fatelo nell’ambiente domestico (sarà molto divertente) o con un madrelingua, via Skype o su altre piattaforme social. Su Facebook, per esempio, ogni giorno nascono nuovi gruppi dedicati alla conoscenza di una nuova lingua. Basta far richiesta e partecipare ad una o più discussioni video: a forza di parlare una lingua nuova vi sentirete tutti da un’altra parte.

In viaggio imparando una lingua nuova

Fonte: 123rf

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

In viaggio imparando una lingua nuova: è il momento di metterti alla ...