Ecco perché non si dovrebbe volare il giorno dopo un appuntamento dal dentista

Un viaggio in aereo può provocare diversi problemi ai denti, scopriamo di cosa si tratta e perché volare dopo essere andati dal dentista può essere rischioso

Gli equipaggi degli aerei hanno una regola molto importante: non volano mai dopo un appuntamento dal dentista. Come mai? La spiegazione sta nel fatto che i cambiamenti di pressione dell’aria che si registrano in volo spesso possono provocare la formazione di sacche di gas all’interno delle aree sottoposte ad otturazioni per curare le carie.

Queste piccole tasche provocano un dolore molto forte e possono sottoporre ad una grande pressione le gengive. Il fastidio si registra solamente una volta che si è a bordo dell’aereo, ciò significa che, soprattutto in caso di tratte piuttosto lunghe, non si hanno a disposizione degli antidolorifici per contrastare il dolore. Cosa fare dunque? Secondo gli esperti l’ideale sarebbe recarsi dal dentista qualche settimana prima del viaggio.

Ma non è finita qui, perché l’aereo può provocare anche altri disturbi più o meno gravi ai denti. L’influenza dell’altitudine sul nostro corpo è così forte che spesso ci ritroviamo a provare fastidio e dolore ai denti anche se non abbiamo nulla. Spesso questo disturbo è causato dalla pressione. Scientificamente si parla di nevralgia, ossia di un mal di denti provocato dall’infiammazione improvvisa di una tasca paradontale.

In questi casi il dente si muove poiché non è più attaccato alla gengiva. La sensazione è particolarmente fastidiosa e sconcertante, tanto che in molte persone può provocare ansia e shock, soprattutto se a questo aggiungiamo la paura di volare. Ma non è finita qui, perché quando si viaggia in aereo i pericoli per la salute sono legati anche alle otturazioni provvisorie. Oltre alle gengive e alle infiammazioni può capitare che si creino dei problemi legati alle otturazioni provvisorie effettuate dal dentista prima di quelle definitive.

L’altitudine e la pressione infatti possono indebolire alcuni materiali che vengono spesso utilizzati dai dentisti. In questi casi anche un semplice sbalzo di pressione in aereo può provocare una fortissima nevralgia ai denti, che potrebbe rendere il viaggio poco piacevole e decisamente scomodo. Il dolore in queste situazioni dura per tutto il volo e spesso scompare subito dopo essere scesi dall’aereo, perché i denti non sono più sottoposti alla pressione e all’altitudine.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ecco perché non si dovrebbe volare il giorno dopo un appuntamento dal...