Come arrivare e cosa vedere all’isola della Maddalena

Per trascorrere una vacanza indimenticabile sul mare cristallino della Sardegna si può optare per l’isola della Maddalena: ecco come raggiungerla

L’Isola della Maddalena è la più grande dell’omonimo arcipelago che si trova nella parte nord-orientale della Sardegna. Ricca di calette, spiagge e insenature sulla costa, al suo interno si può ammirare un dolce paesaggio collinare.

La Maddalena è uno dei luoghi più affascinanti della Sardegna e un punto di partenza strategico per visitare le altre isole dell’arcipelago e le splendide spiagge della zona. Ecco i mezzi più comodi per raggiungere questo paradiso terrestre.

La storia della Maddalena

La Maddalena venne fondata nel 1770 e per lungo tempo fu una base della Marina militare, come testimonia la presenza del Museo Navale Nino Lamboglia. La sua posizione strategica nel cuore del Mediterraneo l’ha portata a una serie di vicissitudini, compreso il tentativo di invasione da parte di Napoleone Bonaparte, quando ancora era un semplice ufficiale. Ma l’isola attrasse anche le attenzioni dell’ammiraglio Nelson, ricordato dall’omonima Baia.

Il personaggio più noto della storia della Maddalena e del suo arcipelago è Garibaldi. È proprio sull’Isola di Caprera infatti che il Generale decise di vivere il suo esilio e successivamente scelse questo luogo come sua dimora.

Isola della Maddalena: cosa vedere

L’Isola della Maddalena è percorsa interamente da una strada panoramica lunga 45 chilometri, che consente di visitare le splendide spiagge e insenature dell’isola. Ecco alcuni luoghi da non perdere e le migliori spiagge dell’isola.

Il borgo della Maddalena

L’Isola della Maddalena appartiene a un arcipelago, di cui l’isola principale ospita l’unico centro abitato. I vicoli stretti e caratteristici del paese vi guideranno alla scoperta di un luogo che ha conservato lo spirito e la tradizione di un tempo. Consigliamo di visitare la Chiesa parrocchiale di Santa Maria Maddalena, dove è conservato un crocefisso donato dall’ammiraglio Nelson, per poi spostarsi verso il porticciolo di Cala Gavetta, affascinante scorcio marinaro.

La Maddalena: le spiagge più belle

Spiaggia di Cala Spalmatore sull'Isola della Maddalena

Spiaggia di Cala Spalmatore

Una delle spiagge migliori dell’isola è quella di Monte d’Arena, di sabbia chiara e affacciata su un mare cristallino. Nei pressi della frazione di Case Ornano si trova la spiaggia di Bassa Trinità, raggiungibile dopo una passeggiata per circa 500 metri: una fatica premiata dalla sabbia caraibica e dal mare turchese. Un’altra spiaggia da non perdere è quella di Testa di Polpo: caratterizzata dalle formazioni rocciose di granito rosa tipiche del nord della Sardegna è bagnata da un mare trasparente e limpido. L’ultima spiaggia che consigliamo è forse quella più famosa dell’isola: Cala Spalmatore è un litorale di sabbia bianca particolarmente adatto alle famiglie e ai bambini.

Come raggiunge l’Isola della Maddalena

Per arrivare all’Isola della Maddalena, magnifico arcipelago fatto di rocce, mare e natura selvaggia, e trascorrere così una vacanza da sogno, vi è solo un modo: imbarcarsi su un traghetto che fa la spola tra il porto turistico di Palau, sulla terraferma sarda, e quello della principale cittadina degli isolotti che si chiama, appunto, La Maddalena.

Come arrivare a Palau

Uno degli aeroporti più serviti della Sardegna è quello di Cagliari. Se deciderete di arrivare in Sardegna in aereo, dopo essere atterrati all’aeroporto di Elmas potrete viaggiare in automobile fino a Palau, percorrendo la strada statale 131 “Carlo Felice”, ammirando le bellezze dell’entroterra sardo. Una volta arrivati a Olbia si deve imboccare la statale 125 per Palau: l’intero percorso, da Cagliari a Palau, è percorribile in circa 4 ore. È inoltre possibile raggiungere Olbia da Cagliari in treno in poco meno di 4 ore. Successivamente sarà necessario prendere un autobus fino a Palau.

La città più vicina a Palau servita da tutti i mezzi è Olbia. La città è raggiungibile in aereo, presso l’aeroporto di Olbia Costa Smeralda, in nave o in treno. Per raggiungere Palau in auto si percorre la statale 125 per circa 40 minuti.

Se invece si vuole raggiungere Palau da Porto Torres, importante centro portuale del nord della Sardegna, è possibile scegliere un percorso alternativo: la litoranea occidentale vi regalerà panorami mozzafiato passando per Castelsardo, Valledoria, Badesi e Santa Teresa di Gallura, da cui proseguire per Palau sulla statale 133 bis.

Traghetti per la Maddalena

Una volta arrivati a Palau, raggiungere l’Isola della Maddalena è semplice: sarà sufficiente imbarcarsi su uno dei numerosi traghetti che partono dal porto della città diretti all’isola. Le partenze sono circa ogni mezzora, sia di giorno che di notte, e il costo del biglietto di sola andata per un adulto durante la stagione estiva è di 4,20 euro, a cui vanno aggiunti eventuali supplementi per auto o altri mezzi di trasporto e il contributo di sbarco imposto dal Comune di 2,50 euro. È inoltre possibile, per chi trascorre una lunga vacanza alla Maddalena, comprare un abbonamento mensile, comprensivo anche del supplemento per l’automobile. La traversata è piacevole e dura appena 15 minuti.

 

Come arrivare e cosa vedere all’isola della Maddalena