Tre cose da fare a Pattaya, sulle coste della Thailandia

Tour di Pattaya e dintorni, a due passi dalla capitale della Thailandia, per visitare un tempio, godersi la spiaggia e incontrare le tigri.

Una vacanza in Thailandia è una delle cose da fare almeno una volta nella vita, imprescindibile soprattutto a chi ama viaggiare. Oltre alla capitale Bangkok, la seconda maggiore meta turistica è la città di Pattaya, una gemma del Paese orientale. Questa città apre a infinite possibilità di divertimento.

Le sue strade sono costellate da locali e discoteche, per divertirsi fino alle prime ore dell’alba; molti hotel, anche tra i più lussuosi e grandi della Thailandia, sfilano lungo le baie e nel centro. Un viaggio a Pattaya e nelle città ad essa limitrofe si rivelerà un percorso affascinante. Ecco una breve panoramica di tre cose che si possono fare in questi luoghi della Thailandia.

Pattaya e il suo meraviglioso santuario
Uno degli aspetti dell’anima di Pattaya è la sfera religiosa dentro la quale è immersa. Il buddhismo e i suoi numerosi insegnamenti di vita non vengono qui solo tramandati, oralmente o attraverso la lettura di testi, ma sono concretamente realizzati in un angolo della città. Infatti, in una striscia di terra che sfocia sul mare si trova il sontuoso Santuario della Verità, un altissimo tempio buddhista fatto di legno pregiato che si erge per 105 metri, quasi a toccare il cielo.

Un solo sguardo basta per rimanere attoniti dallo stupore; ma è assolutamente insufficiente per coglierne tutti i tratti della sua bellezza. Infatti, si tratta di una struttura costruita completamente in legno, intarsiato finemente dagli abitanti di Pattaya secondo l’originario progetto del milionario thailandese Thail Khun Lek Viriyaphan. Ma non è ancora completo; anzi, probabilmente continuerà a rifinirsi e evolversi. Perché questo tempio è un continuo fiorire di saggezza buddhista esercitata attraverso le preghiere e l’umile lavoro umano.

Ogni elemento del santuario di Pattaya è una scuola di sapienza buddhista. Su una zona della superficie si possono vedere figure che simboleggiano la lotta continua tra bene e male, primo ostacolo dell’esistenza che il fedele dovrà superare per dirigersi verso una vita qualitativamente più elevata. Così come si trova la simbologia della saggezza e quella dell’ignoranza, lotta continua all’interno della ragione stessa; per non parlare delle numerose figure simboliche che raffigurano caratteristiche dell’umano come la dolcezza, la ricchezza e l’amore. Tutto in un vorticoso innestarsi di travi e pontili di legno.

Uno sguardo sul mare
Visitare Pattaya senza gettarsi nel suo mare e prendere il sole sulle sue spiagge significa godersela solamente a metà. Andate allora a Jomtien Beach, una località a sud di Pattaya, divisa da questa solamente dalla collina Pratumnak. Un’interminabile lingua di sabbia sarà a vostra disposizione. Sono numerose le attività che questa spiaggia vi riserva. Si può fare dello snorkeling per osservare le varietà di pesci visibili nelle sue acque trasparenti sul mare di Thailandia, nel golfo del Siam. Potete avventurarvi tra le onde governando una delle moto d’acqua disponibili.

Questa spiaggia nei pressi di Pattaya è molto utile se siete in vacanza con i vostri figli perché avete a disposizione numerosi bungalow o hotel lungo tutta la riviera. Se siete in Thailandia e volete divertirvi in questa rinomata spiaggia salite sui simpatici songthaew, i mini bus della città. Possono caricare un bel po’ di persone e la corsa è molto economica. La parte posteriore di questi piccoli mezzi pubblici è scoperta cosicché quando partirete vi sembrerà di correre per le strade.

Uno spettacolo adrenalinico: le tigri della Thailandia
Se fino ad ora non vi è bastata l’adrenalina provata a Pattaya nel vedere le sue curiosità architettoniche e le molteplici possibilità di divertimento balneare, allora vi manca l’esperienza selvaggia e tropicale della prossima tappa. Esplorate il nord di Pattaya, andando fino a Laem Chabang e al suo Sriracha Tiger Zoo. In questo grande zoo, lungo la strada che da Pattaya conduce alla capitale della Thailandia, troverete molti animali feroci e rari che vi faranno palpitare il cuore.

Il protagonista del parco è la tigre. Qui potrete assistere alle più svariate modalità attraverso le quali l’uomo può interagire con questo grande e temibile animale. Assistete ad uno degli spettacoli del parco, oppure curiosate nelle aree dove le mastodontiche tigri del Bengala vengono nutrite. I vostri impavidi ragazzi si divertiranno a vedere i cuccioli di tigre giocare e saranno affascinati dalla destrezza delle guardie del parco nel prendersi cura di queste bellissimi creature.

In questo parco nei dintorni di Pattaya avvisterete però anche altri animali decisamente diversi da quelli a cui si è abituati. Ci sono ad esempio esemplari di elefanti, sono presenti anche gli alti cammelli e i saltellanti canguri, non proprio animali originari della Thailandia… Ma non ci sono solo le tigri a incutere timore, bensì anche i coccodrilli. Anche con questi lunghi animali l’uomo ha stretto una relazione molto solida: in alcune dimostrazioni di coraggio, assisterete al sangue freddo che questi uomini hanno nel prendersi gioco dei coccodrilli.

Tre cose da fare a Pattaya, sulle coste della Thailandia