Cosa vedere a Monterrey: svelate storia e natura del Messico

Viaggio a Monterrey, terza città più importante del Messico. Vedere i suoi musei, i monumenti e divertirsi nelle sue aree naturali protette.

Viaggiate nelle Americhe e fate una sosta in Messico. Qui si trovano città fantastiche, alcune nell’entroterra, altre affacciate sugli oceani, ognuna con le proprie particolarità. Una di queste è Monterrey, nord-est del Messico, il capoluogo dello Stato di Nuevo León. Qui troverete musei e monumenti che raccontano la storia di Monterrey e del Messico, e nei dintorni ambienti incontaminati, paesaggi di ineguagliabile bellezza.

In pieno centro di Monterrey si trova il Museo de historia mexicana, in una struttura avveniristica costruita negli anni Novanta del Novecento, di colore bianco. In questo sito sono convogliati tre musei. C’è un museo che racconta la storia messicana, a partire dal periodo precedente all’arrivo degli europei. In questo luogo entrerete nel vivo delle tradizioni e della cultura della popolazione del Messico.

Accanto al museo di storia trovate il Museo del palacio, all’intero di un sontuoso palazzo ottocentesco, il cui accesso si trova superata una lunga gradinata. Nelle esposizioni si raccontano la storia del governo messicano, l’evoluzione delle sue leggi e il rapporto tra lo Stato e il popolo. Il terzo museo è quello del nord-est: è il Museo noreste mexicano e la sua collezione, strutturata in un’ottica storico-naturalistica, riguarda il Nuevo León e gli Stati vicini di Coahuila, Tamaulipas e Texas. Collegato al museo di storia, l’edificio è dotato di alti torrioni che sembrano essere costituiti da basi rettangolari sovrapporte.

Un’altra meraviglia di Monterrey, anch’essa nel centro della città messicana, è El Obispado, “il vescovado”, un’enorme costruzione dedicata al Nostra Signora di Guadalupe. Una scalinata grigia permette di raggiungere un’alta costruzione dorata, dall’aspetto arabeggiante, finemente decorata e dall’aspetto di un luogo di culto importante.

In realtà è oggi utilizzata in parte per uffici amministrativi (primo piano), e per ospitare il Museo regionale del Nuevo León. Un museo che racconta la tradizione culturale del Paese, gli aspetti della vita economica e quotidiana, la storia dei personaggi che hanno aperto la strada all’indipendenza e molte altre testimonianze del governo dello Stato, in una cornice dalla bellezza regale che accresce il valore delle esposizioni.

Passeggiate nel centro di Monterrey per visitare i suoi musei, addentrarvi nei luoghi di culto e comprare qualche souvenir da portare a casa, e tenete gli occhi aperti per ammirare gli angoli più pittoreschi della città. Ve ne indichiamo qualcuno che potrete incontrare. Nella zona nord c’è l’Arco dell’indipendenza, un monumento che ricorda il grande passo del Messico verso l’autonomia, raggiunta nel 1810.

Proseguendo verso sud si trova uno strano monumento, molto alto, come un grattacielo. Si tratta in realtà del Faro del commercio, un palazzo alto quasi 70 metri e “stretto” 13 metri, costruito in ricordo del centenario della creazione della camera di commercio di Monterrey. Un vero simbolo architettonico della città del Messico, particolarmente curioso per il suo colore rosso fuoco, una “fiaccola” accesa in mezzo a Monterrey.

Infine, lungo il corso del rio (quasi sempre in secca), trovate uno dei ponti simbolo del Messico, il più bello di Monterrey: il Puente de la Unidad San Pedro. Un ponte a forma di arpa, alto 134 metri e inaugurato nel 2003, le cui corde assumono la funzione di tiranti. In contrasto con il rosso del Faro del commercio, questo ponte è bianco candido, più coerente con il colore delle abitazioni di Monterrey.

A 10 chilometri dal centro di Monterrey si trovano le montagne del Parque La Huasteca, un’enorme area di sentieri percorribili dove ammirare la flora e le montagne della periferia di questa zona del Messico. Un paesaggio unico, da godersi con tutta calma, magari viaggiando a piedi o in bicicletta (prenotabili a bordo parco) oppure in sella ad una moto. Le alte montagne, grigie e spoglie sono perfette per arrampicarsi. Un vero spettacolo della natura del Messico a pochi passi dalla città. La natura è una delle costanti di Monterrey e del paesaggio circostante. Infatti, accanto alla città ci sono riserve naturali di prim’ordine.

Per i bambini, uno dei luoghi più interessanti e coinvolgenti della zona potrebbe essere il Safari Parque Estrella, distante 80 chilometri da Monterrey. Il viaggio, anche se abbastanza lungo, vale la pena. Qui grandi e piccoli troveranno numerose attrazioni. Ci sono aree safari dove incontrare gli enormi elefanti e le simpatiche giraffe, le feroci tigri e i regali leoni. Altre zone sono prettamente dedicate al gioco, come le diverse giostre e i pedalò, affittabili presso l’area lacustre. In questo zoo-safari c’è tutto il necessario per divertirsi in famiglia.

Cosa vedere a Monterrey: svelate storia e natura del Messico