Cosa vedere a Bethel, la città del concerto di Woodstock

Celebre per aver ospitato l'evento rock più famoso della storia, Bethel è un piccolo centro rurale dello Stato di New York

Nello Stato di New York, all’interno della Contea di Sullivan, Bethel è famosa per aver ospitato nel 1969 il più famoso evento rock della storia: il concerto di Woodstock.

Oggi, questa cittadina rurale puntellata di aziende agricole ospita il Bethel Woods Center for the Arts. È questa la più significativa attrazione della città, oltre alla collina su cui Woodstock si è tenuto. Il museo, che si visita in un’ora e mezza, ospita un’esibizione permanente dedicata al concerto e tutta una serie di installazioni interattive, oltre a dare vita a numerosi eventi nel corso dell’anno.

Bethel

Voluto da Alan Gerry, pioniere della tv via cavo e filantropo, Bethel Woods è nato in seguito all’acquisizione di quei 37 acri di terreno che furono, un tempo, location del festival di Woodstock; insieme a questi, Gerry comprò centinaia di altri acri nei dintorni, con l’obiettivo di creare un centro di arti per lo spettacolo di importanza mondiale. Oggi, il Centro continua il suo lavoro di ispirazione ed educazione dei giovani attraverso l’arte, mantenendo vivo il fascino del luogo su cui sorge e dando agli artisti la possibilità di esibirsi su di un palcoscenico leggendario, durante i concerti che periodicamente qui vengono organizzati.

Nei dintorni di Bethel, il paesaggio è prevalentemente rurale. Tra le maggiori attrazioni troviamo il Lake Superior State Park, con piccole spiagge in cui prendere il sole e aree per il pic-nic, e con la possibilità di noleggiare imbarcazioni per navigare le acque del lago. Qui può pescare, nuotare, ci si può rilassare nel cuore di una natura incontaminata.

Lake Superior State Park

A venti minuti da Bethel, si trova poi Liberty. Poco fuori dalla cittadina, il Walnut Mountain Park è il luogo perfetto per gli amanti degli sport outdoor. Sono oltre 13 le miglia di sentieri che ospita, adatte ad essere percorse a piedi, in mountain-bike, con le ciaspole durante la stagione invernale. E persino con gli sci per lo sci di fondo. E poi aree per il pic-nic, un campo da golf, da calcio e da softball e numerose aree gioco per regalare ai bambini splendidi attimi all’aria aperta.

Tuttavia, a Bethel ci si va soprattutto per Woodstock. Per respirare la sua atmosfera, che sembra aver avvolto quei luoghi in una coltre perenne, destinata a non svanire mai.

Cosa vedere a Bethel, la città del concerto di Woodstock