Cosa fare a Marina di Chieuti, un tuffo tra Puglia e Molise

Vacanze a Marina di Chieuti, suggestiva località balneare su un tratto di mare di grande bellezza che sfiora spiagge e pinete da non perdere.

Marina di Chieuti è una piccola ma suggestiva località balneare in provincia di Foggia, situata a circa 8 chilometri dal comune di Chieuti, del quale è la frazione più importante. Chieuti è la sede di un’importante comunità arbëreshe che si stabilì in questa zona della Puglia nel Medioevo e da allora ha mantenuto una forte identità linguistica e culturale.

Marina di Chieuti è sorta solo recentemente come località balneare legata al comune dell’entroterra, anche se il passato di questa cittadina affonda le sue radici nelle comunità italiche del centro di Cliternia Frentana che venne trasformato in Municipium in età romana e visse una stagione di grande crescita fino all’arrivo dei Goti nel VI secolo che saccheggiarono l’intera zona.

Da allora la città romana venne abbandonata e ancora oggi non è stato possibile trovare i resti del sito originario, mentre la popolazione in fuga si stabilì più a sud fondando l’odierna Chieuti. La comunità albanese di Chieuti si sviluppò a partire dall’intervento in Italia di Gjergj Kastrioti Skënderbeu, un condottiero albanese che sbarcò sulla costa pugliese in aiuto degli Aragonesi in lotta contro gli Angioini per il predominio nell’Italia del Sud verso la fine del Quattrocento.

Dopo anni di guerre e battaglie gli Aragonesi prevalsero e buona parte dei soldati albanesi rimasero nel territorio dell’attuale Puglia formando i primi nuclei di cultura arbëreshe tra cui Chieuti. In questa guida scopriremo le mete più interessanti e le località da non perdere in un viaggio a Marina di Chieuti, facendo un tuffo tra Puglia e Molise.

Il piccolo centro di Marina di Chieuti è completamente dedicato alla vita balneare che fiorisce durante la stagione estiva, con numerosi residence e campeggi che permettono di soggiornare ad un passo dalla spiaggia. La spiaggia principale di Marina di Chieuti è una lunga striscia di sabbia chiara e fine che si allunga per chilometri fino alla vicina località di Campomarino verso ovest, che si trova già in Molise, e verso est fino a Lesina Marina.

Nel chilometro di spiaggia che si trova nei pressi di Marina di Chieuti si possono trovare stabilimenti balneari dotati di tutti i servizi e le comodità con la possibilità di affittare un pratico lettino ad un passo dal mare mentre il resto della spiaggia è completamente libero e selvaggio, consentendo una vera immersione nella natura della costa pugliese adriatica. L’intera area è caratterizzata da acqua poco profonda e un mare molto calmo che la rendono adatta a famiglie con bambini piccoli, che avranno ancora più sicurezza sulla spiaggia nei pressi del centro di Marina di Chieuti dove i bagnini sono in servizio per tutta la giornata.

Poco oltre il centro balneare si aprono lunghi tratti di pinete secolari, luoghi perfetti per organizzare un pic nic in relax o godersi un po’ di fresco durante le giornate estive più assolate. I più avventurosi potranno anche addentrarsi nella Pineta Marinelle, a circa 5 chilometri da Marina di Chieuti, dove si può raggiungere la misteriosa Torre Mozza, il basamento di una possente struttura difensiva costiera costruita nel primo Cinquecento dagli Spagnoli.

Dopo una bella giornata al mare vale la pena dedicare un po’ di tempo ad una visita al comune vero e proprio di Chieuti, situato a poco più di 8 chilometri da Marina di Chieuti, facilmente raggiungibile seguendo la Strada Provinciale 44 in direzione Sud. Chieuti è un piccolo centro di appena 1600 abitanti, situato su una piccola collina che lo rialza rispetto alla pianura circostante e donandogli in questo modo una splendida vista che si allunga fino alla costa.

Il centro storico di Chieuti è caratterizzato da un fitto reticolo di stradine e stretti vicoli lastricati e affiancati da basse case dall’aspetto antico e semplice, ingentilita dalla presenza di balconcini con ringhiere in ferro battuto. In questo labirinto di vicoli si possono visitare la suggestiva chiesetta neoclassica di San Giorgio Martire e la bella piazzetta di Largo IV novembre che si affaccia verso l’entroterra pugliese.

Per ammirare un meraviglioso angolo di natura incontaminata si può fare una piccola deviazione verso est fino a raggiungere il suggestivo Bosco della Monacesca, ultimo sopravvissuto della vasta foresta mediterranea che durante il Medioevo copriva buona parte del territorio di Chieuti.

Nei pressi del centro di Chieuti si possono visitare alcune interessanti località che svelano l’affascinante passato di questi luoghi spesso poco conosciuti e frequentati dal turismo di massa, come il caso dell’Abbazia di Sant’Agata. Le rovine di questa impressionante abbazia si trovano a circa 5 chilometri dal centro di Chieuti verso est ed è possibile raggiungerla solo attraversando le stradine di campagna usate dagli agricoltori.

La struttura, che oggi giace in uno stato di semi-abbandono, è stata nel Seicento un importantissimo centro religioso che controllava buona parte delle terre circostanti e che venne abbandonata nel corso dell’Ottocento a causa di una serie di problemi strutturali. Visitare le rovine di questa abbazia in estate, quando solo il frusciare del grano al vento e il cantare dei grilli accompagnano chi si avventura fino a questo luogo è un’esperienza davvero indimenticabile e dalla cima del colle si può ammirare una bella vista che si spinge fino alla costa.

Per scoprire alcune interessanti testimonianza storica di questa suggestiva area della Puglia si può visitare il vicino centro di Serracapriola, un magnifico borgo di origine medievale legato al nome dell’imperatore Federico II di Svevia. Tra le attrazioni da non perdere di Serracapriola segnaliamo il possente Castello Maresca, recentemente restaurato, e la meravigliosa chiesa di San Mercurio Martire, uno splendido esempio di arte barocca pugliese.

Cosa fare a Marina di Chieuti, un tuffo tra Puglia e Molise