Cosa fare a Porto Cesareo: visita alle spiagge salentine più belle

Porto Cesareo è una località turistica del Salento situata sulla costa ionica della penisola salentina: ecco le spiagge più belle da scoprire.

Famosa per il paesaggio che alterna scogliere dall’aspetto selvaggio a spiagge sabbiose, Porto Cesareo è una fra le località più gettonate da coloro che scelgono il Salento e la costa ionica per la propria vacanza. Arrivando ci si rende subito conto che non è necessario ambire ai Caraibi o alle Hawaii per trovare spiagge da sogno con panorami splendidi!

Porto Cesareo è davvero una destinazione popolare che alterna lunghe distese di sabbia finissima con dune naturali retrostanti, caratterizzate dalla famosa macchia mediterranea. Lidi di grande qualità e stabilimenti completi di ogni comfort si affacciano sull’acqua dello Ionio, con fondali molto ricchi per gli appassionati di snorkeling e altre discipline sportive acquatiche: ecco quali sono le spiagge da non perdere per un viaggio indimenticabile.

H2: Porto Cesareo: le spiagge da non perdere

Sono tante le spiagge di Porto Cesareo tra cui scegliere per passare una giornata in totale relax, tra spiaggia fine e acque cristalline. Partendo da Torre Lapillo e andando verso nord in direzione di Punta Prosciutto, frazione di Porto Cesareo, si trovano spiagge davvero incantevoli. Quella che parte dalla zona di Torre Castiglione e arriva a Punta Grossa per poi proseguire fino a Punta Prosciutto è una distesa di sabbia bianca con dune alte fino a 8 metri. L’area ha un aspetto molto più selvaggio rispetto al centro cittadino e noterete che la presenza di abitazioni è limitata.

Conosciuto anche con il nome di Palude del Conte, il litorale di Punta Prosciutto fa parte della Riserva naturale regionale orientata Palude del Conte e Duna Costiera-Porto Cesareo e comprende la Vecchia Salina di Torre Colimena dentro la Riserva naturale Salina dei Monaci. Contornata dalla macchia mediterranea in contrasto con il mare di color turchese, ha fondali sabbiosi che diventano profondi in maniera graduale. Inoltre nelle giornate più ventose è possibile praticare barca a vela o kitesurf, anche grazie ai numerosi corsi che vengono messi a disposizione dei turisti che desiderano cimentarsi in questo tipo di discipline. Sempre per gli amanti delle attività in mare aperto, non bisogna trascurare la possibilità di affittare piccole barche per fare delle escursioni giornaliere, ammirando tutta la bellezza del mare lontano dai luoghi più affollati.

La spiaggia di Torre Chianca si trova in un’altra frazione di Porto Cesareo, precisamente a Torre Lapillo che è un vecchio borgo di pescatori dove per volere di Carlo V venne costruita una torre in difesa dalle incursioni saracene. Al primo impatto vi sembrerà di essere in un paesaggio tropicale; la sabbia candida e l’acqua trasparente del mare vi stupiranno.

Il litorale di Porto Cesareo qui nei pressi di Torre Chianca presenta alcune zone rocciose e la vegetazione è prevalentemente composta da arbusti. In alcuni tratti la spiaggia è libera, in altri invece è possibile noleggiare lettini e ombrelloni e se vi va anche un pedalò per un giro in mare che in questa zona è incantevole. I suoi fondali bassi in alcuni punti presentano anche delle secche, che richiamano ogni estate tantissimi turisti.

Per gli appassionati di immersioni presso Torre Chianca, con opportuna attrezzatura, si possono ammirare sette colonne di marmo probabilmente affondate dopo il naufragio di un’imbarcazione romana ben 1800 anni fa, mentre sui fondali di Torre Inserraglio giace il relitto del Neuralia reduce dallo sbarco in Normandia.

A poche centinaia di metri dalla costa di Porto Cesareo troviamo poi l’Isola Grande di Porto Cesareo nota anche come Isola dei Conigli: la spiaggia omonima vanta un suolo di sabbia bianca contornata da vegetazione boschiva composta da pini e acacie. Inoltre sullo scoglio del Mojusu si può ammirare l’Iris revoluta dal colore viola intenso e dall’inebriante profumo che qui ha trovato il suo habitat naturale. Questo fiore vanta un passato glorioso perché era un simbolo ricorrente nella mitologia egizia ai tempi dei faraoni e rappresentava la Dea greca Iris, messaggera infallibile che risaliva gli arcobaleni del Monte Olimpo, tingendosi di mille colori.

L’isola dei conigli è raggiungibile a nuoto per chi è avvezzo a questa attività, oppure più comodamente con una piccola barca privata o di pescatori del luogo. Ma se non volete spostarvi troppo potete approfittare della spiaggia di Porto Cesareo situata nei pressi del centro abitato; anche qui la sabbia è bianca e il colore turchese del mare con fondali bassi è ideale per famiglie con bambini. La ricchezza dei fondali la loro integrità e la presenza di alcuni esemplari di tartaruga marina Caretta Caretta hanno reso possibile la costituzione di un’area marina protetta comprendente l’intera area.

Il tratto di costa più famoso di Porto Cesareo è poi la spiaggia delle dune, caratterizzata da un cordone di dune costiere che la proteggono e da cui la spiaggia prende il nome. Si estende da Scala di Furno fino a Torre Chianca, ed è circondata da una folta vegetazione che insieme alla sabbia finissima e ai molti confort la rendono molto frequentata.

Ideale per chi soggiorna nella località di Porto Cesareo consente di evitare spostamenti scomodi per famiglie con bambini: qui è possibile trovare un mare bellissimo e usufruire di lidi attrezzati con ombrelloni, lettini, servizio bar, ristorante e anche musica e animazione!

Cosa fare a Porto Cesareo: visita alle spiagge salentine più bel...