Portogallo: le migliori gite nei dintorni di Lisbona

Le località da visitare nei dintorni di Lisbona: dalle spiagge più belle alle cittadine ricche di storia, la guida per organizzare la tua gita fuoriporta

Foto di Marialuisa Urbano

Marialuisa Urbano

Giornalista specializzata in Travel

Giornalista, autrice, conduttrice radiofonica, Blogger e SMM. Ama i viaggi zaino in spalla, la vita all’aria aperta, gli animali e lo sport.

Lisbona è una città assolutamente affascinante, ricca di vita e piena di attrazioni da scoprire. Inoltre, è la capitale europea che gode del numero maggiore di giornate di sole durante l’anno, il che la rende perfetta per una visita in ogni stagione, anche in pieno inverno. Considera che, anche nei mesi più rigidi, la temperatura è così gradevole che in molte delle case di Lisbona non sono neanche presenti i termosifoni. Dai suoi spettacolari miradouro alle coloratissime azulejos, dal suo spirito multiculturale ai quartieri storici, tutto della capitale portoghese ti rimarrà nel cuore, comprese le magnifiche località che si trovano nei suoi dintorni, da scoprire con una breve gita di un giorno, per ritagliarsi momenti di assoluto relax nella natura, tra mare e vegetazione rigogliosa, o scoprire i luoghi amati da principi e nobili lusitani.

Le migliori gite di un giorno da Lisbona

Dopo aver sperimentato l’accoglienza dei cittadini di Lisbona e la sua spettacolare offerta culinaria, frutto di mille contaminazioni diverse, aver vissuto una delle tante feste che animano la città e le sue notti, aver trascorso una serata ascoltando l’anima musicale di Lisbona, il Fado, potrai partire alla scoperta dei suoi magnifici dintorni. Ti basteranno brevi tragitti in treno o in auto per raggiungere alcune località davvero imperdibili, che renderanno il tuo viaggio a Lisbona un’esperienza semplicemente indimenticabile. Tra le migliori escursioni di un giorno dalla capitale lusitana ci sono il villaggio dei pescatori di Cascais, la romantica Sintra con i suoi eleganti palazzi, Évora, sito dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, e Serra de Arrabida, dove trascorrere una giornata sulla sabbia di alcune delle spiagge più belle del Portogallo.

Visitare Cascais, l’antico villaggio dei pescatori

Da dove cominciare dunque ad esplorare i dintorni della capitale portoghese? La prima località da raggiungere è Cascais, a soli 45 km di distanza da Lisbona: con il treno, impiegherari circa 50 minuti per raggiungere questo delizioso villaggio di pescatori, divenuto poi nel XIV secolo in un importante porto di scalo per le navi in partenza e in arrivo a Lisbona. Quando il re D. Luís I, nel 187o, fece convertire la fortezza locale nella sua residenza estiva, i nobili seguirono l’esempio e cominciarono a farvi costruire eleganti abitazioni dove trascorrere l’estate, trasformando Cascais, anche grazie alla linea ferroviaria che facilitava enormemente i collegamenti, in una località di mare particolarmente apprezzata e alla moda, dall’atmosfera aristocratica che si respira ancora oggi. A Cascais potrai passeggiare ammirando le vetrine eleganti così come trascorrere un po’ del tuo tempo in spiaggia. Se ami il surf e il windsurf, sul litorale della cittadina troverai pane per i tuoi denti, con numerosi spot, in particolare quelli  della zona del Guincho, nel Parco Naturale Sintra-Cascais, dove metterti alla prova. Celebre la Boca do Inferno, dove il mare esprime tutta la sua forza. E dopo tante emozioni, prenditi una pausa in uno dei vari ristoranti della zona, dove potrai gustare un ottimo pasto a base di pesce fresco e frutti di mare.

Dintorni di Lisbona: la romantica Sintra

Non lontano da Cascais c’è Sintra, un’altra località nei pressi di Lisbona visitabile con una gita di un giorno. Il treno dalla capitale impiega poco più di mezz’ora per raggiungere questa apprezzata cittadina, anch’essa segnata dalla presenza, nel suo passato, di re e corte nobiliare. Sintra è talmente unica, sia dal punto di vista architettoinco che da quello naturalistico (si trova ai piedi della Serra che porta il suo nome) che l’UNESCO, classificandola come Patrimonio Mondiale, l’ha inserita in una speciale categoria, creata appositamente per lei: quella di Paesaggio Culturale. Lord Byron la definì un Eden glorioso, e forse non c’è modo migliore per descriverla. Troverai meravigliosi palazzi, come il Palácio da Pena, su una delle cime della Serra, o quello di Seteais (oggi un albergo) e di Monserrate, con giardini che ospitano meravigliose e rare piante esotiche. Se sceglierai di dedicare a Sintra più di una giornata, potrai anche visitare le spiagge dei dintorni, Praia das Maçãs, Praia Grande, Praia da Adraga e Cabo da Roca, il punto più occidentale del continente europeo, là dove una volta si pensava finisse il mondo.

Scoprire le spiagge più belle del Portogallo a pochi km da Lisbona

Continuando ad esplorare la costa nei dintorni di Lisbona, fermati a Serra de Arrabida. Si tratta di una località dove ancora si vedono pochi turisti stranieri, nonostante sia a meno di un’ora di treno dalla capitale e vanti alcune delle spiagge più belle di tutto il Paese e simili a quelle del Mediterraneo: si tratta di Figueirinha, Galapos e Portinho da Arrábida. Sabbia bianca, acque cristalline, vegetazione lussureggiante e una ricca vita sottomarina sono le caratteristiche che troverai a Praia do Portinho. Nelle tranquille acque della baia potrai anche dedicarti alle immersioni ma attenzione, non dimenticare che la pesca sottomarina è vietata e che ti trovi all’interno del Parco Naturale. L’altra grande attrazione della zona, in superficie ovviamente, sono i rarissimi esempi di macchia mediterranea presenti in Portogallo. Per salvaguardare quella che viene considerata come una reliquia scientifica internazionale, si può accedere alle zone del Parco in cui è presente solo se accompagnati da una guida. Vini e formaggi sono i prodotti tipici che potrai assaggiare in zona.

Camminare a Évora per immergersi nella sua storia

Un’altra escursione di breve durata che potrai fare partendo da Lisbona è quella a Évora. Classificata come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, la città vanta una ricchissima storia di oltre 2000 anni che ne ha plasmato l’aspetto. In particolare, le diverse conquiste di cui fu preda Évora ne hanno segnato il volto. Primi furono i romani, nel 59 a.C., e i resti del passaggio dell’Impero sono ancora ben presenti: si trovano infatti le tracce di un tempio della fine del II secolo, le rovine delle terme (sotto il palazzo del Municipio) e diversi resti di mura romane. Poi il dominio musulmano, che ha lasciato i tratti moreschi che oggi si ammirano soprattutto nel quartiere della Mouraria. Cammina tra le sue stradine strette e le piazze luminose di questa deliziosa località per immergerti nella sua storia e apprezzarne la multiculturalità, oltre all’anima giovane derivante dalla presenza degli studenti della locale università.