Un borgo per un weekend: Certaldo

Domina la Val d'Elsa ed è il villaggio più amato della Toscana

A pochi chilometri da Firenze, nel territorio della Val d’Elsa, sorge il suggestivo borgo medievale di Certaldo. La cittadina d’arte ha dato i natali a Giovanni Boccaccio e, per la sua bellezza, ha ottenuto la Bandiera Arancione dal Touring Club Italiano.

Per la tradizione storica e per la bellezza artistica, Certaldo è una città da visitare, meta turistica di sicuro interesse anche per la sua posizione, nelle vicinanze di interessanti località come Castelfiorentino, Firenze, Empoli, San Gimignano e Gambassi Terme, escursione ideale per i turisti che scelgono di soggiornare o trascorrere le proprie vacanze in queste zone della Toscana.

Da non perdere una visita al Palazzo Pretorio, la Casa del Boccaccio e la Chiesa dei Santi Jacopo e Filippo. La residenza del poeta si affaccia sulla via principale del borgo, via Boccaccio. Oggi è la sede del centro studi sul Boccaccio.

Palazzo Pretorio è il simbolo di Certaldo e il più importante edificio della cittadina medievale. Nato come castello ospita le vecchie prigioni, mentre al piano superiore si tengono esposizioni di arte contemporanea. Il cortile interno è stato trasformato in giardino e ospita una casa da tè giapponese.

Oltre a Palazzo Pretorio e alla casa di Boccaccio, tra gli edifici più caratteristici che fanno di Certaldo un meta amata ci sono Palazzo Stiozzi Ridolfi, Palazzo Giannozzi e Palazzo Machiavelli. La città è circandata mura con tre porte d’ingresso: Porta Alberti, Porta al Sole, la porta principale del castello, e Porta del Rivellino.

Certaldo è fornita di una funicolare su rotaia, inaugurata nel 1999, che collega la parte bassa della cittadina con la parte alta, il borgo medioevale. La stazione della funicolare nella parte bassa si trova in piazza Boccaccio, mentre la stazione nella parte alta si trova nei pressi della Porta Alberti. Per questo motivo il centro storico è tutto pedonale.

Tra le feste più rinomate che attiano ogni estate i turisti a Certaldo c’è la Mercantia, che si svolge a luglio. E’ una festività paesana che fonde teatro di strada, musica, danza e artigianato nel vecchio borgo di Certaldo Alto, in un’atmosfera medievale, con spettacoli e bancarelle di artigiani sparse nelle vie e nelle piazzette del vecchio castello. A settembre si svolge il corteo storico in costumi tipici medioevali al termine del quale viene fatta una rappresentazione ispirata alle novelle del Decamerone di Boccaccio.

Per arrivare a Certaldo in auto si prende l’autostrada A1 in direzione Firenze con uscita a Firenze Certosa. Continuare sulla superstrada Firenze-Siena e uscire a Poggibonsi Nord per poi imboccare la Strada Statale 429 nella direzione Empoli-Certaldo. In treno si prende la linea Firenze – Pisa. La stazione è quella di Certaldo (GUARDA LA MAPPA).

Un borgo per un weekend: Certaldo