Dimmi chi sei e ti dirò che viaggio fare

Turisti bradipi, intellectual, active oppure beauty: a ognuno una città

Il viaggio ideale esiste. In base alla vostra indole sappiate che nel mondo c’è una città o un intero Paese fatto apposta per voi. In cui vi sentirete a vostro agio, dove l’ambiente e lo stile di vita è vicino ai vostri gusti e interessi. Lo ha scoperto Venere.com che, in base a un sondaggio, ha identificato quattro tipologie di viaggiatori. Per esempio, se improvvisamente vi trovaste a Manhattan, quale sarebbe la prima cosa che fareste? Andreste in una famosa libreria? A fare shopping? In un Internet point per vedere cosa c’è da fare in città oppure semplicemente in un bar? E poi: qual è la vostra coppia ideale? Victoria e David Beckham, Ilary Blasi e Francesco Totti, Brangelina oppure Sergio Castellitto e Margaret Mazzantini? Infine: quale tipo di cucina preferite quando vi trovate con il vostro lui o la vostra lei? Fusion, tradizionale, pronta per essere scongelata al microonde oppure amate dilettarvi tra i fornelli e preparare deliziose pietanze? In base alle risposte date, scoprirete se siete dei bradipi, degli intellectual, viaggiatori active oppure beauty.

Il bradipo non ama la vita mondana, ma i weekend di ozio. La sua meta ideale sarà quindi la Maremma toscana. Relax, tranquillità e buona cucina, ma anche antiche tradizioni e natura. Il suo locale ideale è il Supper Club di Roma, dove si mangia stando sdraiati oppure, oltreoceano, il B.E.D. di Miami, dove ci sono dei veri e propri letti king size oppure il Duvet di New York.

L’intellectual ama libri, teatro, musica e l’arte in generale. Quale città migliore di Parigi per questo tipo di viaggiatore che amerà perdersi tra le bancarelle dei bouquiniste del lungo Senna, sedersi al tavolino di un caffé letterario, visitare uno dei tanti musei della capitale o godersi uno spettacolo della Comédie française. L’indirizzo da non perdere nella ville lumière è Shakespeare & co., una libreria nei pressi di Notre-Dame che è il sancta sanctorum degli intellettuali. Se, invece, vi capita di trovarvi nella Grande Mela, la vostra destinazione ideale sarà il KGB Bar, nell’East Village, un ex ritrovo per socialisti ucraini e per le spie sovietiche.

 

Il viaggiatore active deve avere le giornate sempre piene. Anche in vacanza. Ecco perché non deve mai mancare lo sport, magari anche estremo. La città ideale per lui non è New York e neppure Shanghai, né Tokyo e neppure Città del Messico, ma è Monaco di Baviera. Qui si pratica attività fisica ovunque e in ogni stagione dell’anno. Ma soprattutto si può sperimentare uno sport incredibile: il surf sul fiume Isar, che ha delle rapide come quelle di un canyon. Il locale più active è il nuovo Mi Innovation Center che Adidas ha aperto sugli Champs-Elysées a Parigi, dove lo sport si integra con la tecnologia: specchi virtuali, schermi touch screen, tapis roulant con lo scanner.

Chi è beauty, infine, non si perderà mai un evento mondano e conoscerà tutti i locali più glam del mondo, sarà vestito all’ultima moda e sarà un maniaco dell’aspetto fisico. La sua vacanza ideale la trascorrerà quindi nella cittadina di Grasse, sulla Costa Azzurra, all’insegna del benessere e del profumo (Grasse è la patria del profumo!). Sarà entusiasta di visitare le fabbriche di Galimard, Fragonard, Molinard e di farsi creare un’essenza personalizzata. Il locale da non perdere per nessuna ragione al mondo sarà il nuovo store di Sephora aperto a Roma, dove poter avere una manicure espressa, labbra da urlo allo Smile Bar e ciglia da star al Lush Bar.

Dimmi chi sei e ti dirò che viaggio fare