Giugno, le destinazioni migliori dove andare in vacanza

Giugno è il mese ideale per andare in vacanza: ecco quali sono le mete migliori

Il periodo migliore per prendersi una vacanza? Sicuramente giugno; mese contraddistinto dal clima mite, da giornate lunghe e città non ancora preda di turisti. E se il quesito resta ancora “dove andare“, niente paura, scopriremo insieme quali sono le mete più gettonate per questo periodo dell’anno.

Per gli amanti degli spazi aperti, della cultura e della birra, la scelta non può che cadere su Monaco di Baviera. Il periodo migliore per far capolino in Baviera è proprio giugno, visto che le temperature si aggirano intorno ai 20,5 gradi di max mentre come minima 10,5.

Il capoluogo bavarese ben si presta per le vacanze, in quanto vanta un mix di modernità e storia che sicuramente farà breccia nei cuori di quanti lo visiteranno. Dobbiamo innanzitutto dire che Monaco vanta una efficientissima linea metropolitana. I biglietti si acquistano tranquillamente alle macchinette e possono essere giornalieri (durare dalle 9 del mattino alle 6 del giorno successivo) o essere validi per 3 giorni. La metropolitana è la U- Bahn.

Si consiglia di partire visitando la piazza centrale (Marienplatz) considerata da molti il “salotto della città” in quanto disposta in posizione centrale rispetto a tutta Monaco. La piazza è facilmente raggiungibile o scendendo nell’omonima fermata metropolitana, o raggiungendola a piedi visto che la zona circostante è tutta pedonale e piena di negozi e locali.

Nella piazza svetta il Municipio (Neue Rathaus) ovvero nuovo municipio, affascinante edificio neogotico sede del Sindaco e dell’amministrazione comunale. Sulla torre dell’edificio è presente un carillon che per tre volte al giorno, si aziona offrendo uno spettacolo imperdibile. Spostandoci da Marienplatz è d’obbliogo dirigersi verso Odeonsplatz, un’ampia apertura da cui in lontananza è possibile vedere le Alpi. In questa piazza si trova la Theatinekirche (chiesa esempio di Barocco Italiano) e la Feldherrnhalle, copia della Loggia dei Fanti di Firenze.

Da Odeonsplatz incomincia la Ludwingstrasse una monumentale via che collega il centro storico con l’università. Da Odeonsplatz è inoltre possibile entrare negli Englischer Garten. Innanzitutto se si viaggia con bambini, bisogna considerare che una piccola parte dei giardini inglesi (la parte iniziale e quella vicino al ruscello) è deputata al nudismo. In generale comunque questi giardini meritano di essere visitati prendendosi un giorno intero. Si tratta infatti di uno dei parchi più grandi al mondo che vanta animaletti al suo interno, un laghetto e delle onde artificiali dove i surfisti tutto l’anno sfidano le gelide acque dell’Isaar.

Se questo non è bastato per farvi passare l’idea del mare, potete prendere in considerazione Barcellona. La Catalogna a giugno offre la possibilità di fare già un bagno al mare (la spiaggia più famosa è la Barceloneta) oppure potete dedicarvi alla visita della Sagrata Familia, del quartiere Gotico, o prendervi semplicemente del tempo per fare shopping sulle Ramblas. Per gli amanti degli animali, d’obbligo è la visita allo zoo (raggiungibile a piedi passando per parco Ciutadella) o l’acquario che si trova nel porto (Port Vell) in cui è possibile passare in una vasca circondati da squali e pesci di ogni genere.

Giugno, le destinazioni migliori dove andare in vacanza