Riviera di Ulisse: dal Circeo a Gaeta

Dove la leggenda si fonde con la storia: La Riviera di Ulisse

La Riviera di Ulisse comprende un tratto costiero della provincia di Latina lungo circa 100 km. Offre una grande varietà di ambienti dove si alternano spiagge di sabbia fine e promontori rocciosi. I lidi sono ben organizzati e serviti, mentre gli scogli nascondono grotte e anfratti unici nel loro genere. Tra le Bandiere Blu italiane, le località con la qualità dell’ambiente marino migliore d’Italia, ci sono Sperlonga e San Felice Circeo (GUARDA LA MAPPA).

La prima località che si incontra venendo da Nord è San Felice Circeo, con spiagge belle e ideali per praticare sport nautici. Le coste di Terracina, dal cui porticciolo partono le motonavi per Ponza e Ventotene, sono ben attrezzate, hanno mare poco profondo e sabbia fine.

La peculiarità delle spiagge di Gaeta è la sabbia chiara di grana molto fine, il mare pulito e una folta vegetazione mediterranea che fa da contorno alla costa. La spiaggia dell’Ariana, ad esempio, è protetta fra due promontori. La spiaggia di Sant’Agostino è nota per la folta presenza di bar e ristoranti, ma anche per il grande spazio destinato a “spiaggia libera”. I Lidi di Fondi sono una spiaggia sottile, situata a metà fra Terracina e Sperlonga, ideali per praticare il windsurf e il kitesurf.

Sperlonga è una località molto suggestiva, le sue acque chiare e la sabbia candida attirano il turismo da tutta Europa. Le spiagge nei dintorni sono divise fra la Riviera di Levante e la Riviera di Ponente, in mezzo la Torre Truglia. Lungo tutta la costa del Lazio, e in particolare nello scenario del Parco Regionale Riviera di Ulisse, esiste un complesso di fortificazioni costituito dalle torri costiere. Solo in questa zona ce sono una ventina.

Riviera di Ulisse: dal Circeo a Gaeta