Lampedusa, la Spiaggia dei Conigli e le cale più hot d’Italia

Grotta del Tocca Tocca, Baia delle Tette, Grotta dei Desideri: a Lampedusa, la splendida isola delle Pelagie, ci sono le spiagge più belle ma anche più 'hot'

La Spiaggia dei Conigli di Lampedusa è stata dichiarata, da TripAdvisorla spiaggia più bella del mondo. Si trova lungo la costa Sud-Ovest nei pressi dell’Isola dei Conigli ed è raggiungibile a piedi. La baia, vista dall’alto, ha tutti i toni di verde e blu. La sabbia è bianca e finissima e l’acqua è sempre calda. Sembra proprio di stare ai Caraibi.

Proprio di fronte a questa celebre spiaggia c’è la piccola isola (GUARDA LA MAPPA SATELLITARE), così vicina da poterla raggiungere camminando nell’acqua o sulla sottile striscia di sabbia che emerge quando c’è bassa marea. Se si è particolarmente fortunati, alla fine dell’estate si possono vedere anche le tartarughe Caretta Caretta che nuotano. Diverse associazioni ambientaliste (Wwf, Legambiente, CTS) si occupano di proteggere e preservare questo ambiente meraviglioso.

La Spiaggia dei Conigli non è l’unica bella spiaggia di Lampedusa, però. Ce ne sono di spettacolari, di molto nascoste e conosciute solo da pochi assidui frequentatori dell’isola e alcune spiagge hanno nomi decisamente ‘piccanti’. Basti pensare alla Baia delle Tette, dove due piccole rocce emergono dalle acque verde smeraldo.

Cala Pulcino è la più occidentale delle spiagge ed è vicina alla Spiaggia dei Conigli. Infatti ha gli stessi colori. Si raggiunge solo via mare oppure percorrendo un sentiero piuttosto impegnativo che parte da Ovest della Spiaggia dei Conigli.

Cala Madonna e Cala Greca sono due cale praticamente gemelle. Consistono ciascuna in una insenatura molto stretta e lunga, che porta a una spiaggia piccola e ben riparata.

Cala Galera è una piccola spiaggia circondata da minuscole colline tondeggianti. Nelle vicinanze ci sono delle grotte. Come la Grotta dei Desideri a cui è legata la leggenda secondo cui se si esprime un desiderio, all’uscita della grotta questo si avvera. O come la Grotta del Tocca Tocca: quando si entra è molto buio, per questo motivo le è stato dato un nome un po’ ammiccante, ma alla fine della grotta si apre una spiaggetta nascosta che è un paradiso.

Cala Pisana – Cala Creta è un punto bellissimo e caratteristico con rocce a strapiombo sul mare, acqua verde e trasparente. Qui non c’è una vera e propria spiaggia, ma delle grotte entro le quali ripararsi dal sole. La cala è comunque attrezzata per i turisti.

Cala Maluk è a Est del porto ed è una piccola spiaggia che veniva utilizzata soprattutto per la pesca e il trattamento delle spugne.

Cala Guitgia è la spiaggia più vicina al porto, in pieno centro urbano. Per questa ragione è anche la spiaggia più affollata di Lampedusa. La vista sul mare sfortunatamente comprende le strutture industriali vicine al porto e per questo motivo non riscuote i massimi favori dei turisti.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Lampedusa, la Spiaggia dei Conigli e le cale più hot d’Ita...