I microappartamenti per viaggiatori a Budapest

Microappartamenti per viaggiatori a Budapest: la nuova soluzione creata appositamente per chi viaggia spesso ma, non vuole rinunciare al comfort di una vera abitazione

I microappartamenti per i viaggiatori a Budapest, altrimenti detti AIRBN’P, sono stati realizzati dalla Position Collective, azienda famosa per aver arredato la sede dell’ONU a Vienna, con il preciso scopo di dare un ambiente confortevole per brevi periodi ai turisti. Uno spazio funzionale e personalizzabile in base alle proprie esigenze. Si tratta di piccoli appartamenti di trenta metri quadri che contengono, oltre ai mobili, anche gli elettrodomestici e sono suddivisi in reparto giorno, reparto notte e bagno. I mobili sono multi funzione e intercambiabili, a seconda dei gusti dell’ospite.

Lo stile è essenziale e moderno, perfetto per chi cerca una sistemazione comoda e completa di tutti i servizi per vacanze di breve durata. In base alla posizione, e alla stagione turistica i prezzi di questi miniappartamenti per viaggiatori a Budapest variano dai 9 ai 50 euro al giorno. L’ispirazione è stata presa dagli Stati Uniti dove esistono già da un paio d’anni, interi palazzi costituiti da microappartamenti per i turisti e ha trovato grande approvazione tra i turisti che li hanno provati. Un’occasione per risparmiare denaro e poter visitare le bellezze della città ungherese, una delle più belle d’Europa.

Le diverse tipologie di microappartamenti , le locations e i prezzi, sono consultabili sul sito internet airbnb.it. dal quale è possibile verificare la disponibilità e ottenere un preventivo per un’eventuale vacanza a Budapest. Tra i servizi solitamente compare la connessione wifi gratuita. Sembra impossibile ma, questa azienda è riuscita a racchiudere in pochi metri quadri, tutto quello che serve a una casa per le vacanze. Questa tendenza stimolerà maggiormente il mercato del turismo in Ungheria, soprattutto nella capitale.

Budapest è il risultato dell’unione nel 1873, di due città, Buda e Pest, suddivise dal corso del Danubio, in Ungheria . Il periodo migliore per visitare la città comprende i mesi di maggio, giugno, settembre e ottobre, perché i mesi estivi sono troppo caldi e quelli invernali troppo freddi. In città è possibile ammirare i reperti archeologici esposti al Museo Nazionale Ungherese, o i quadri di pittori famosi al Museo delle Belle Arti. Potrete cogliere anche l’occasione di visitare la casa del grande compositore Franz Liszt, il Museo Ebraico, quello del Vino e dell’Agricoltura, il Museo della Musica e quello di Arte Applicata.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I microappartamenti per viaggiatori a Budapest