I posti più segreti d’Europa: i consigli nella guida Lonely Planet

Il Vecchio Continente è ricco di perle inedite che vale la pena visitare

Lontani dalle più famose città d’arte, l’Europa è ricca di perle inedite ancora da esplorare. Mete poco conosciute per chi ama luoghi esclusivi e fuori dai circuiti di massa. La nuova guida Secret Europe di Lonely Planet elenca i 50 posti più segreti d’Europa. Tra questi ce ne sono anche quattro italiani che molti non hanno mai nemmeno sentito nominare. Ecco la top 10 dei luoghi più nascosti e imperdibili in Europa selezionati dall’elenco.

Tra i posti più segreti d’Italia c’è Nocelle, una piccola frazione di Positano. E’ un borgo di grande interesse paesaggistico e naturalistico, perfetto per chi ama la montagna e la tranquillità. Nocelle è meta di turismo montano per la vicinanza con i Monti Lattari e con il Sentiero degli Dei. I turisti vengono ospitati nei tanti bed&breakfast a conduzione familiare dai cui terrazzi si gode di un panorama mozzafiato. Caratteristici sono i 1700 gradini che collegano Positano a Nocelle.

Lazio
Tra le mete italiane più segrete ci sono i borghi e i paesaggi del Lazio. Luoghi lontano dai fasti di Roma, come Civita di Bagnoregio, un borgo che sorge su un’altura molto precaria. Il suo centro storico, sorretto da calanchi argillosi, ne aumentano la sacralità e l’aspetto misterioso. Il centro è collegato al mondo soltanto attraverso un ponte stretto e lungo 300 metri e percorribile a piedi

Monti Sibillini, Marche-Umbria
Tra i luoghi naturali più segreti d’Italia ci sono i Monti Sibillini, un massiccio montuoso situato a cavallo tra Marche e Umbria. Le cime superano in alcuni casi i 2.000 metri di altitudine, come la maggiore del gruppo, il monte Vettore, alto 2.476 m. Questi monti sono fucina di antiche leggende che conferiscono loro un’aura di mistero.

Ostuni, Puglia
A noi è alquanto nota, ma per gli stranieri non è così scontata. Ostuni, la città bianca, spicca tra i colli della Valle d’Itria, in Puglia, per via del suo caratteristico centro storico che un tempo era interamente dipinto con calce bianca. Rinomato centro turistico, ha ricevuto la Bandiera Blu e le cinque vele di Legambiente.

Sala del Consiglio dei Dieci, Venezia
Naturalmente Venezia non è nella lista dei 50 posti più segreti d’Europa, dato che è una delle città più visitate del mondo, ma secondo Lonely Planet non tutti conoscono un gioiello cittadino che vale la pena visitare: palazzo Ducale e la Sala del Consiglio dei Dieci, destinata alla riunione dell’omonimo organo, ristretto e onnipotente, deputato alla sicurezza dello Stato che, nel 1300, impiegava anche metodi spietati. Le spettacolari decorazioni, con temi riguardanti la giustizia, sono di diversi artisti tra cui Paolo Veronese.

Burg Satzvey, Germania
Un gioiello medievale della Renania a 55 km da Colonia, è un castello circondato da acqua, che probabilmente è servito da modello a tutti gli illustratori fantasy che abbiano mai voluto raffigurare a più classica delle fortezze incantate. Bellissime le stanze all’interno e deliziosi i cortili del Burg.

Lošinj, Croazia
E’ un’isola dell’alto Adriatico, situata nella parte meridionale dell’arcipelago del Quarnero, vicina alle più famose Krk e Cres. E’ anche chiamata ‘isola dei delfini’ in quanto nel mare limpido intorno all’isola vive una colonia di circa 120 delfini. Poche le spiagge e la costa è molto frastagliata con le pinete che arrivano quasi fino nell’acqua.

Amiens, Francia
E’ una cittadina poco conosciuta del Nord della Francia, famosa soprattutto per la sua cattedrale gotica che è entrata a far parte dei Patrimoni dell’Unesco. Il suo centro storico è stato ricostruito completamente dopo la Seconda Guerra Mondiale e rifatto identico a com’era prima. Oggi è quasi tutto pedonale con tanti giardini e le deliziose case a graticcio.

Haarlem, Olanda
E’ una piccola Amsterdam, da cui dista soltanto una ventina di chilometri, affacciata sul fiume Spaarne, dominato dal mulino De Adriaan. La Piazza del Mercato Grande è il centro della città e vi si affacciano i maggiori monumenti cittadini. Oltre agli edifici gotici, è la capitale dei fiori dei Paesi Bassi, specialmente dei tulipani.

Lavaux, Svizzera
Si trova nel Canton Vaud e i suoi vigneti terrazzati affacciati sul Lago di Ginevra (o Lago Lemano) sono un Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Si tratta di una delle aree più panoramiche della Svizzera da percorrere a bordo del Treno dei Vigneti che collega Vevey a Puidoux o del Lavaux Express, un piccolo treno turistico che passa in mezzo alle vigne.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I posti più segreti d’Europa: i consigli nella guida Lonely Pla...