Una notte al museo

Il 16 maggio musei aperti gratuitamente in tutta Italia fino alle due di notte con spettacoli, eventi, concerti e manifestazioni a tema

Solo a Roma saranno oltre 50 gli spazi espositivi aperti gratuitamente fino a notte inoltrata il prossimo 16 maggio. In più, una trentina di eventi, tra cui concerti dal vivo, all’incirca 20 mostre e tante visite guidate. E, per l’occasione, resteranno aperti anche librerie e ristoranti del centro storico. Una sorta di Notte Bianca dedicata alla cultura, insomma. Dai Musei Capitolini all’Ara Pacis, dal Pantheon alle Terme di Caracalla, un’occasione unica per visitare il patrimonio artistico e culturale del nostro Paese.

 

Nel resto d’Italia sono oltre cento le gallerie aperte per la prima edizione della Notte dei Musei. A Milano si segnalano eventi al Castello Sforzesco e alla Pinacoteca, ma aperti anche l’Acquario e il Planetario. A Bologna, la Pinacoteca nazionale propone una visita guidata e la proiezione di una serie di filmati d’arte. A Firenze, la Biblioteca delle Oblate presenta “La notte della poesia” che prevede letture da parte di attori di testi classici. Il tutto avverrà nella cornice di scorci panoramici di grande suggestione come la Cupola del Brunelleschi e il Campanile di Giotto. A Torino resteranno aperti Palazzo Reale, Castello Ducale, il Museo di antichità, Palazzo Chiablese e la Galleria Sabauda. A Genova, visite guidate ed eventi live alla Galleria Nazionale di Palazzo Spinola.

Sono coinvolte le principali province italiane, da Mantova a Pisa, da Cuneo a Ferrara, da Perugia a Ravenna, da Napoli (con eventi a Pompei) a Palermo, dove sono aperti il Museo Guttuso di Villa Cattolica e l’Archivio di Stato.

 

Nata quattro anni fa in altre città europee, ‘La Notte dei Musei’ si svolge in contemporanea in Francia, Spagna, Irlanda del Nord, Scozia, Belgio. Il ministero dei Beni e delle Attività culturali, infatti, ha deciso di istituirla anche da noi a partire da quest’anno. Un test che, se funzionerà, potrebbe allungare per sempre gli orari di apertura dei musei del Belpaese, perché possano essere visitati anche da tutti coloro che, per motivi di lavoro, non possono approfittarne negli attuali orari. I musei che aderiscono all’iniziativa, oltre a offrire l’entrata gratuita, rimangono aperti fino alle 2.00 di notte.

Una notte al museo