Cannes, non solo Festival

Cannes brilla di luce propria tutto l'anno ed è tra le mete più frequentate della Francia

Anche se la fama internazionale di Cannes è in gran parte legata al Festival internazionale del Cinema, questa località brilla di luce propria tutto l’anno ed è tra le mete più frequentate della Francia per via del carattere che ha saputo assumere nel corso degli anni, fatto com’è di bon vivre, inclinazione al divertimento, di feste ed eventi.
Senza tralasciare le sue ampie ed eleganti spiagge di sabbia dorata e il bel mare dal colore azzurro tipico del Mediterraneo. Non a caso vanta il titolo di Regina della Costa Azzurra, non solo per la fama legata ai suoi grand hotel e alle kermesse del Palazzo dei Festival e dei Congressi, ma anche per le sue bellezze naturali. Adagiata in una vasta baia è delimitata a ovest dai contrafforti del massiccio dell’Esterel e a sud-est dalle isole Lérins (Saint-Honorat e Sainte-Marguerite).

Il centro della città, organizzato attorno alla celebre rue d’Antibes, tra il rinomato lungomare la Croisette e la ferrovia, si percorre agevolmente a piedi, e il suo centro storico, detto anche Suquet, mostra l’anima più vera della Provenza nei suoi vicoli, nei suoi palazzi antichi, nei suoi profumieri, nelle sue botteghe e nei suoi bistrot e nelle sue brasserie.

Alla Perla della Costa Azzurra spetta anche un altro gustosissimo primato, quello della cucina e della gastronomia. Da rue Félix Faure al boulevard Jean Hibert, i chioschi e gli spazi all’aperto dei ristoranti si succedono senza interruzione. Persino le spiagge si reinventano offrendo interessanti proposte culinarie. Dalla Croisette al boulevard du Midi, ogni lido alletta i palati dei bagnanti anche con le tentazioni gourmet. In estate, la sera è anche possibile mangiare sotto le stelle, in riva al mare, e non è raro che ciò accada accompagnati dallo scintillio di fuochi d’artificio.

La vita sulla Croisette si accende all’ora dell’aperitivo, con indimenticabili cocktail nei lussuosi bar degli alberghi (Martinez, Majestic, Carlton, Noga-Hilton), ma anche nei locali meno blasonati ma più di tendenza. Si contano infatti circa un centinaio di bar, brasserie e birrerie in questo settore, tra cui, ad esempio, Le Festival, con la loggia degli artisti, Le Claridge, Le Noailles, Le Crillon o ancora La Maison du Porto, una delle maggiori istituzioni cittadine, nata molti anni fa. Per gli aspiranti nottambuli, prima di lanciarsi in una lunga movida, c’è anche il Palm Square con i suoi arredi coloniali.

Ma quando la serata entra nel vivo, i viveur di ogni età si riversano nei locali notturni e nelle discoteche della città-by night: allo spazioso Lady Bird (ex Whisky à Gogo), al Jimmy’z, o al Jane’s, al Gray d’Albion, dove i grandi successi discografici di oggi e di sempre si susseguono tutta la notte. E chi riesce a tirar mattina, prima di andare a dormire, può gustarsi un caldo croissant appena sfornato.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cannes, non solo Festival