Alla scoperta di Bruges, regina di Fiandre

Passeggiando lungo i canali, nelle piazze e tra i vicoli della città più romantica del Belgio. Cosa fare, vedere e provare in un weekend

La più romantica e più deliziosa città del Belgio è Bruges. Antica città fiamminga i cui palazzi sono affacciati sui canali, è una meta alternativa alle classiche Parigi o Londra per un weekend di primavera. Non è molto grande e le principali attrazioni sono concentrate intorno a un cerchio che si percorre tranquillamente a piedi. Ecco allora le tappe del walking tour che vi consigliamo per farvi un’idea della città.
Si parte dalla stazione ferroviaria per raggiungere Begijnenvest. ‘Vesten’ erano le antiche mura cittadine che circondavano Bruges per proteggerla dagli attacchi provenienti dal mare che si trova a pochi chilometri e che ora sono una zona verde pedonale in pieno centro. Ci si immerge fin da subito in un’atmosfera medievale. Non si deve attendere molto prima di attraversare i primi ponti e i primi canali, quelli del Minnewater, il ‘lago dell’amore’. Il panorama è un vero spettacolo! Ci si trova davanti al Minnewaterpark, un grande giardino dove si tengono spesso eventi e concerti all’aperto e che si attraversa piacevolmente. Dall’altra parte iniziano i veri canali (‘reien’) per cui Bruges è famosa, con le barche piene di turisti, i cigni e le case delle beghine (Begijnhof), un’altra delle principali attrazioni della città nonché Patrimonio mondiale dell’Unesco. A pochi passi da qui, ci si inoltra nelle viuzze dove si può fare un po’ di shopping, come Wijngaardstraat, dove sono concentrati i negozi di merletti (tipici delle Fiandre), Walplein, con un antico birrificio (da provare), e Stoofstraat, con le cioccolaterie, altro prodotto tipico del Belgio.
A questo punto si può decidere di visitare qualche edifico. Il museo Memlinc ospita le opere dei pittori fiamminghi, l’ospedale di San Giovanni è stato uno dei primi in Europa, la Chiesa di Nostra Signora è la più grande di Bruges ma è famosa perché ospita una statua della ‘Madonna con il bambino’, opera di Michelangelo, il palazzo Gruuthuse, la cui principale attrazione si trova sul retro dove c’è un romanticissimo ponticello (Bonifacio) che tutte le coppie di turisti e di novelli sposi adorano immortalare!
La cosa più bella da fare a Bruges, comunque, rimane passeggiare lungo i canali o percorrerli a bordo di una piccola imbarcazione. Costeggiati da antichi magazzini, ricordano che le vie d’acqua erano usate per trasportare le merci dal mare. Il punto più conosciuto (e più fotografato) è Rozenhoedkaai, ma è celebre anche Groenerei, il ‘canale verde’, con l’imbarcadero. A pochi minuti di strada si trova il Markt, una grande piazza circondata da splendide case fiamminghe, bar e locali pieni di gente. A due passi, poi, c’è Steenstraat, la strada più amata dalle donne per via dei negozi e, per riposarsi al termine della passeggiata, c’è un’altra piazza sempre molto affollata, la Simon Stevin, con bar e bistrot per tutti i gusti.

Alla scoperta di Bruges, regina di Fiandre