Bed & Tree: dove dormire su un albero in Europa e (presto) in Italia

Dalla Spagna alla Scandinavia le soluzioni per dormire tra i rami e sotto le stelle non mancano. E ora ci si sta attrezzando anche nel Belpaese...

La Puglia scopre il Bed & Tree, vale a dire una casetta di legno su un albero, dalle dimensioni di 3×3 metri. Sorgerà a Biccari, in provincia di Foggia, per iniziativa dell’associazione ‘Daunia Avventura’. Nel cuore di un parco sui Monti Dauni che già offre percorsi di trekking e orienteering, oltre che laboratori didattici in mezzo alla natura, questi alloggi sopraelevati saranno affacciati sul Lago Pescara e davanti alla cima più alta della Puglia, il Monte Cornacchia.

“Vogliamo fare settemila casette sugli alberi, per fornire un’offerta completa a livello turistico per le scolaresche e non solo”, ha spiegato il presidente dell’associazione, Mario De Angelis.

La Puglia si appresta quindi ad avere autentici alloggi sugli alberi, un vero e proprio sogno per chi è cresciuto leggendo i romanzi di avventura in cui i protagonisti riposavano tra le fronde. Ma che in diverse zone d’Europa è già realtà, in particolare su suolo francese dove le soluzioni di questo tipo non mancano.

Ad esempio a Morlhon-le-Haut, in Occitania (Francia sudoccidentale), c’è il Glamping – Romantic Bed in Tree, che offre la possibilità di dormire in un letto matrimoniale nascosto in una maestosa quercia alta 5 metri. Protetto da una bolla di protezione realizzata con legno ricurvo e un telo trasparente, prende il nome di “Lotus Bed” e offre una sensazione senza pari: quella di dormire tra la terra e il cielo, immersi nel verde e con una visuale privilegiata sulle stelle.

Sempre in Francia, pochi km più a ovest nella località di Nojals-et-Clotte, c’è l’incredibile Châteaux Dans les Arbres, un albergo composto di sei lussuose casette costruite sugli alberi, ispirate ai castelli medievali francesi ma con tutti i comfort (inclusa una Jacuzzi all’aperto).

Per chi cerca una soluzione più avventurosa, invece, a Chassey-lès-Montbozon (in Borgogna) ci sono le Cabanes des Grands Lacs, alloggi ecologici costruiti tra i rami di alberi centenari e che si affacciano sul lago: una soluzione per la coppia, ma anche per tutta la famiglia. In Catalogna, nei pressi di Girona, potrete optare per i Cabanes als Arbres: case rotonde con incantevoli arredi in stile rustico e balconi privati con vista sul lussureggiante bosco di Les Guilleries. Vi si accede tramite ponti sospesi e scale di legno.

Per chi cerca il lusso più sfrenato, in Finlandia c’è l’albero che fa per voi: è nel Parco nazionale di Syöte e ospita la Eagles View Suite. Parte dell’Iso Syöte Hotel, questa incredibile stanza è costruita integralmente con lastre di vetro (inclusi soffitto e pavimento), offrendo una visuale senza pari del panorama e, se siete fortunati, dell’aurora boreale.

A Harads in Svezia, c’è invece il Treehotel: qui il concetto è differente, dato che le casette sugli alberi sono concepite per essere all’avanguardia dal punto di vista architettonico. Potrete quindi scegliere di dormire in un cono blu, nella bocca di un drago, in un cubo di specchi, in un nido di frasche o addirittura in un ufo.

Bed & Tree: dove dormire su un albero in Europa e (presto) in ...