Scoperta una nuova Stonehenge, ecco dove si nascondeva

In Irlanda esiste un’altra Stonehenge, molto simile a quella che c’è in Gran Bretagna

È stata appena fatta una scoperta sensazione. In Irlanda esiste un’altra Stonehenge, molto simile a quella che c’è in Gran Bretagna.

Ad annunciarla è stato Anthony Murphy, un giornalista, scrittore e ricercatore attraverso il proprio sito Mythical Ireland.

Il ritrovamento è stato casuale ed è stato merito di un drone che, sorvolando una zona dell’Irlanda nei pressi del sito archeologico di Brú na Bóinne (‘la dimora del Boyne’), a circa 40 km da Dublino, uno dei più importanti al mondo per i resti preistorici iscritto nella lista dei Patrimoni dell’umanità Unesco di cui fa parte anche il tumulo di Newgrange (3200 a.C. circa), ha registrato alcune immagini mai viste prima d’ora.

Infatti, a causa della siccità che sta eccezionalmente colpendo l’isola verde in questi giorni (si chiama isola verde proprio perché, piovendo spesso, i prati sono verdi tutto l’anno), il drone ha rivelato che, sotto a quello che solitamente era un prato, esisteva un “henge”, una costruzione di forma circolare, risultata poi essere molto antica.

“Siamo corsi a casa per vedere le immagini al computer, sapevamo che avevamo ripreso qualcosa di sensazionale”, ha detto Murphy che ha realizzato le riprese insieme al fotografo Ken Williams.

Gli archeologi l’hanno definita ‘una scoperta irripetibile’. Sembra che l’enorme tempio megalitico circolare risalga addirittura al 4500 a.C. La maggior parte degli archeologi ritiene che Stonehenge sia stato costruito tra il 2500 a.C. e il 2000 a.C.

L’ultima volta che le condizioni di siccità si sono verificate in Irlanda era il 1976. Ci vorrà del tempo per analizzare il circolo megalitico e per tracciare una storia dettagliata del tempio scoperto grazie al volo di un drone.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scoperta una nuova Stonehenge, ecco dove si nascondeva