A bordo dell’A330neo, l’aereo del futuro

Sta per arrivare l’aereo su cui viaggeremo in futuro. Ecco come sarà fatto

Video di: Airbus

Sta per arrivare l’aereo su cui viaggeremo in futuro. La Airbus sta ultimando il suo nuovo A330neo, dove “neo” significa “New Engine Option” ovvero con un nuovo tipo di motore super moderno (turboventola), in grado di far risparmiare il 14% sul consumo di carburante calcolato per passeggero.

Ma di moderno non avrà solo quello. Gli interni sembreranno una navicella spaziale. A partire dal colore scelto, un blu-violetto per gli allestimenti e per l’illuminazione scelta perché considerata molto riposante per i passeggeri.

L’Airbus A330neo sarà prodotto in due varianti, -800 e -900, che mantengono la stessa lunghezza di fusoliera delle versioni dell’attuale A330 (circa 60 metri) che è già operativo e da cui derivano, pur avendo rispettivamente 6 e 10 posti in più grazie a un design interno migliorato.

L’A330-800neo potrà trasportare 257 passeggeri in configurazione standard, fino a un massimo di 406 e avrà un’autonomia massima di 13.900 chilometri. L’A330-900neo porterà da 287 a una massimo di 440 passeggeri e avrà un’autonomia di 12.130 km.

Il nuovo Airbus sarà assemblato a Tolosa, dove ha sede l’azienda, ma alcune parti saranno montate altrove: flap e stabilizzatori saranno installati sulle ali a Brema, le sezioni della fusoliera nello stabilimento di Amburgo, la parte centrale delle ali a Nantes, i sostegni dei motori a Tolosa e le winglet nella Corea del Sud.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

A bordo dell’A330neo, l’aereo del futuro