Ritrovamento delle Colonne d’Ercole, finzione o realtà: la spiegazione

Il team dell’Istituto andaluso del patrimonio storico in collaborazione con l’Università di Siviglia parla di un ritrovamento che potrebbe essere sensazionale

Per secoli hanno rappresentato un mitico luogo della geografia e dell’anima, quel monito a “non andare oltre”, a non superare confini stabiliti per avventurarsi in un oceano selvaggio e misterioso, a non violare un limite invalicabile e scatenare, così, la collera degli dei: sono le Colonne d’Ercole, confine e porta ignota dell’antichità che pochissimi osavano sfidare.

Registrati a SiViaggia per continuare a leggere questo contenuto
Bastano pochi click (ed è totalmente gratuito)