Il presepe di Giotto prende vita ed è bellissimo

Oggi, come 795 anni fa, il primo presepe torna a splendere

Immerso nel borgo di Greccio, nella splendida e suggestiva cornice della Valle Santa di Rieti, San Francesco dopo un viaggio in Palestina decise di ricostruire un presepe vivente che mettesse in scena la natività.

Il presepe di Giotto prende vita ed è bellissimo

Borgo di Greccio, Rieti – Fonte Pro Loco di Greccio

Ed è questa la scena che Giotto ha ricostruito minuziosamente nel tredicesimo quadro del ciclo di opere d’arte che raccontano la vita di San Francesco. In questo dipinto il maestro d’arte ha raffigurato l’episodio della vita del Santo che per celebrare la nascita di Gesù ha messo in scena la natività.

La storia racconta infatti che Francesco, insieme a Giovanni Velita, nobile signore di Greccio, realizzò il primo presepe della storia, dando vita alla tradizione che tutti conosciamo del presepe in casa.

Il Santo scelse proprio Greccio perché come ammise, il borgo gli ricordava emotivamente Betlemme. Così Francesco di Assisi e il Velita chiamarono i frati e tutti gli abitanti delle zone limitrofe per ricostruire una inedita Betlemme.

Da quel momento Greccio è diventato il presepe, non c’è posto al mondo più di questo borgo dove la storia e l’essenza di questa ormai consolidata tradizione, siano così profondamente radicate. Proprio in questo luogo la magia di quel primo presepe prende vita di nuovo.

Dal 1972, la Pro Loco di Greccio mette in scena la rievocazione di questo evento storico con i dialoghi tratti dai testi di Tommaso da Celano, biografo di San Francesco. Tutti gli abitanti del posto indossano costumi medievali da nobili, araldi e popolani.

Il presepe di Giotto prende vita ed è bellissimo

Presepe di Greccio – Fonte Pro Loco di Greccio

Quest’anno il presepe di Greccio torna a brillare. Dal 24 Dicembre al 6 Gennaio, il cuore di Rieti si trasforma in presepe per raccontare in 7 notti, il mistero della divina incarnazione di Gesù. Del resto non poteva essere altrimenti, Greccio è stato il luogo della prima mistica rievocazione della natività e per celebrare quel momento la Palestina trasloca nella Valle Santa.

Il borgo medievale laziale e il suo castello del 1200 diventano la capanna della natività e per sette sere. Il primo presepe al mondo torna a splendere attraverso sei quadri viventi che raffigurano i momenti più salienti della storia: dalla vita dei francescani fino a quando il borgo si è trasformato in Betlemme.

Quella di Greccio è una rappresentazione unica al mondo che fonde un momento di profonda fede con la storia e la tradizione del posto.

Il presepe di Giotto prende vita ed è bellissimo

Il primo presepe – Fonte Pro Loco di Greccio

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il presepe di Giotto prende vita ed è bellissimo