Parigi sotterranea apre al pubblico

Le meraviglie nascoste della Ville Lumière finalmente aperte al pubblico. Dal 13 dicembre inizia il viaggio nella storia della città

Parigi come non l’avete mai vista. La città sotterranea della Ville Lumière apre al pubblico dal prossimo 13 dicembre, per un viaggio in oltre duemila anni di storia della capitale francese.

In particolare saranno aperti gli scavi effettuati sotto il sagrato di Notre Dame, dopo tanti anni di lavori per mettere in sicurezza la cripta archeologica presente sotto la cattedrale. L’esposizione, dal titolo "Paris disparu, Paris restituè" rimarrà aperta fino al 31 dicembre ed il costo del biglietto sarà di 5 euro.

Sotto il sagrato di Notre-Dame sono stati rinvenuti i resti di antichi monumenti risalenti ad un periodo compreso tra il III e il XIX sec. Vi si trovano due sale gallo-romane riscaldate ad ipocausto, le fondamenta delle fortificazioni del Basso Impero, gli scantinati delle case dell’ex Rue Neuve-Notre-Dame, alcune delle quali di origine medievale, i basamenti dell’orfanotrofio dei Trovatelli costruito da Boffrand e parte di quelli di Sainte-Geneviève-des-Ardents

Un’occasione unica per tuffarsi nell’atmosfera suggestiva delle catacombe parigine, in secoli di storia urbanistica e architettonica nel cuore della città, dalle origini dell’antica Lutezia fino all’intensa urbanizzazione del XIX secolo.

Non ci saranno le vetrine illuniate degli Champs-Élysées o gli artisti di strada di Montmartre ma, chi ha voglia di un tour alternativo, proverà l’emozione di passeggiare nei cunicoli sotterranei della città, con migliaia di persone che passeggiano ignare di tutto qualche metro più in su.

Parigi sotterranea apre al pubblico