Ecco i monumenti più brutti al mondo

Opere d'arte o mostruosità kitsch? Dipende dai gusti. Certo è che alcuni monumenti sono davvero discutibili

Qualcuno le definisce opere d’arte, altri monumenti commemorativi, altri ancora mausolei. Comunque li si vogliano definire, non sempre si tratta di sculture di piacevole aspetto.

Premesso che de gustibus non disputandum est, la CNN ha stilato la classifica dei monumenti più brutti del mondo. Tra questi ce n’è anche uno italiano. Ma andiamo per ordine.

Tra i più inguardabili ci sono senz’altro i monumenti dell’era sovietica, tutti monoliti di cemento armato senz’anima. Come il Monumento alla rivoluzione del popolo di Moslavina, un memoriale della Seconda Guerra Mondiale dell’artista Dusan Dzamonja, dedicato alla popolazione della cittadina di Berek, in Croazia. Come anche il Monumento al Partito dei lavoratori che si trova a Pyongyang, nella Corea del Nord. Di questo genere è anche l’Arco della Neutralità, ad Ashkhabad, nel Turkmenistan. Costruito nel 1998, è alto 75 metri e reca, sulla sua sommità, una statua d’oro di Saparmurad Niyazov, presidente del Turkmenistan, che ruota in continuazione durante tutto l’arco della giornata, in modo da trovarsi sempre di fronte al sole. Orrendo è anche il Maryhill Stonehenge, negli Stati Uniti. Si tratta si una replica in cemento armato a dimensioni reali del vero sito di Stonehenge che si trova in Gran Bretagna. Fu commissionato all’inizio del XX secolo dall’imprenditore Samuel Hill e inaugurato il 4 luglio, giorno dell’Indipendenza americana, come memoriale dei caduti durante la Prima Guerra Mondiale.

Alcune opere più che brutte possono essere definite kitsch. Come la statua in onore di Michael Jackson di Londra. La statua fu donata allo stadio Craven Cottage di Fulham (GUARDA LA MAPPA), ma dopo numerose polemiche fu rimossa. Fu invece modificata dall’artista stesso la statua dedicata a Giovanni Paolo II inaugurata a Roma qualche anno fa. La controversa statua di Papa WojtylaConversazioni, si trova in Piazza dei Cinquecento, davanti alla Stazione Termini. A conversation with Oscar Wilde è infine un monumento che si trova a Londra in Adelaide Street, vicino a Trafalgar Square. Giudicate voi…

Ecco i monumenti più brutti al mondo