Bagaglio a mano easyJet: facciamo un po’ di chiarezza sulle novità del 2018

Ecco le principali novità del 2018 per chi vola con la compagnia aerea easyJet

easyJet è una delle compagnie aeree low cost più conosciute. Spesso oggetto di confusione sono i bagagli, specie quelli a mano, che possono rappresentare un vero e proprio grattacapo. Un bagaglio a mano easyJet più grande del consentito significa dover pagare un supplemento prima di effettuare l’imbarco.

Ecco le principali novità del 2018 per chi vola con easyJet. La compagnia permette il trasporto di un solo bagaglio a mano per ogni passeggero. Le dimensioni massime che il bagaglio può avere sono chiaramente specificate e non possono essere superiori a 56x45x25 centimetri. Se il bagaglio è dotato di maniglie o rotelle, devono essere comprese nelle misure.

Le dimensioni del bagaglio a mano easyJet spesso vengono verificate prima dell’imbarco. Se risultano superiori a quelle consentite, il bagaglio andrà messo nella stiva e si dovranno pagare 35 euro di supplemento.

Ma easyJet da qualche mese offre un nuovo servizio che consente a tutti i passeggeri di consegnare il bagaglio a mano appena prima di imbarcarsi su un volo con l’opzione che si chiama “hands free”: costa 5 euro a persona e il bagaglio consegnato viene trattato dal personale di terra con la priorità, quindi sarà tra i primi bagagli a essere scaricato sul tapis roulant all’aeroporto di arrivo. È previstso anche uno sconto gruppi: sei persone pagano 12 euro.

Il bagaglio a mano easyJet non è soggetto ad alcuna restrizione riguardo il limite di peso. L’unica condizione indispensabile è quella di riuscire da soli a sistemare il proprio bagaglio nelle cappelliera. In ogni caso, prima di partire si raccomanda di verificare sempre con la compagnia aerea.

Bagaglio a mano easyJet: facciamo un po’ di chiarezza sulle novi...