Meteo: nubifragi e brusco calo delle temperature

L’estate sembra proprio essere finita. Sono in arrivo diverse perturbazioni che coinvolgono tutta l'Italia

L’estate sembra proprio essere finita. È arrivata dalla Francia una perturbazione atlantica che ha dato il via alla nuova settimana con un tempo pessimo. La zona più colpita dal maltempo è la Pianura Padana, dove insistono con piogge e temporali a partire dai settori occidentali.

Secondo le previsioni di 3BMeteo, l’instabilità sarà diffusa dalle Alpi centro-orientali fino all’Emilia Romagna, comprese le zone interne tirreniche e l’Appennino. Le nassime non andranno oltre i 25-28°C al Nord e sulle regioni tirreniche, 25-27°C sul basso Adriatico e addirittura non oltre i 22-24°C sul medio Adriatico.

A peggiorare la situazione, si è scatenata al contempo una depressione sul basso Tirreno, responsabile di tempo instabile anche sulle regioni meridionali e su parte di quelle centrali. Sono attesi temporali anche violenti sulla Sicilia, la Calabria, la Campania e la Lucania, con fenomeni che sconfineranno verso la Puglia.

Nei prossimi giorni la perturbazione del Nord scenderà verso Sud e si unirà a questa depressione, dando vita a un peggioramento che porterà temporali anche violenti, specie sul versante adriatico, oltre a un netto calo delle temperature.

Verso la metà della settimana, però, si assisterà a un lieve ma temporaneo miglioramento, in particolare al Centro-Nord, mentre resterà ancora un po’ di instabilità al Sud, in particolare in Sicilia.

Purtroppo la pausa durerà ben poco. Infatti, già da giovedì una nuova perturbazione proveniente dal Nord Atlantico si avvicinerà alle regioni settentrionali, innescando di nuovo un peggioramento che potrebbe estendersi fino alle regioni centro-meridionali. Il nuovo fronte determinerà un generale calo termico un po’ su tutta l’Italia con temperature anche sotto le medie e valori massimi tra 22°C e 26°C al Nord, tra 22°C e 25°C al Centro e tra 24°C e 26°C al Sud.

Meteo: nubifragi e brusco calo delle temperature