Buenos Aires, 5 cose da fare per godersi la città

Una città ricca di storie, colori e sapori. Il cuore pulsante dell'Argentina è un luogo forte con un energia tutta da sentire

Energia, colori, gusti e profumi. Sono queste le cose che rimangono di Buenos Aires. La capitale argentina accoglie i suoi visitatori con una luce speciale e tanti luoghi diversi ed emblematici da scoprire. Un viaggio nel viaggio che difficilmente potrete scordare.

Passeggiare a Plaza De Mayo

Cuore pulsante e piazza pubblica più antica e importante della città. Il suo nome è in memoria della Rivoluzione del 25 maggio 1810, data in cui i cittadini si riunirono proprio qui per spodestare il viceré e formare un governo creolo. Da allora, la piazza ha assistito agli avvenimenti politici e sociali più importanti del Paese. Qui troverete alcuni degli edifici più simbolici della città, musei e monumenti importanti come la Pirámide de Mayo alta 18 metri.

Visitare la Casa Rosada

La tipica facciata rosa le dà il nome, ma la quintessenza di Casa Rosada si trova al suo interno: è infatti la sede del potere esecutivo dell’Argentina. Per di più è anche una casa-museo straordinaria: l’ingresso, presidiato dalla Guardia D’Onore, conduce al Gran Vestibulo decorato con opere art déco. Al suo interno si trovano splendidi spazi come il Salón Blanco, sede dei grandi ricevimenti ufficiali, e i saloni presidenziali.

Scoprire l’Obelisco di Buenos Aires

L’Obelisco di Buenos Aires si trova in Plaza de la Republica e venne eretto nel marzo del 1936 sul progetto di Alberto Prebisch per festeggiare la fondazione della città. Con i suoi 67,5 metri di altezza e una semplicità geometrica della struttura, è ormai considerato uno dei simboli della capitale argentina e un monumento nazionale, punto d’incontro di manifestazioni e commemorazioni.

Mangiare le empanadas

La gastronomia argentina si differenzia da quella del resto d’America per la grande influenza gustosissimi panzerotti fritti o al forno ripieni. Ogni provincia dell’Argentina ha la sua versione con la sua ricetta tipica, tra le quali le due più celebri sono quelle cucinate nella Provincia di Tucumán e quelle della Provincia di Salta. Il ripieno delle empanadas si chiama recados; tra i più frequenti ci sono quelli di carne bovina o di pollo. Ma in alcune regioni sono ripiene anche di patate lesse e uvetta. Nella settimana santa vengono cucinate le empanadas de vigilia ripiene di pesce, specialmente di tonno.

Perdersi a la Boca

Boca è il quartiere più caratteristico e famoso di Buenos Aires. Gli immigrati genovesi si erano stanziati qui. Caminito è la via più famosa del quartiere: un tripudio di casette colorate una in fila all’altra. Per la strada i ballerini di tango invitano a scattare foto con loro e gli ambulanti usano ogni strategie per attirare l’attenzione. Un vero e proprio museo a cielo aperto (Museo de Arte al Aire Libre). Visitatelo di giorno però, con gli oggetti di valore non troppo in vista.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Buenos Aires, 5 cose da fare per godersi la città