5 cose da fare a Tokyo, tra monti e fiori di ciliegio

Quali sono le cose da fare e da vedere a Tokyo che proprio non potete mancare? Guida rapida alla città delle prossime olimpiadi, Tokyo 2020

Dici Tokyo e la mente corre alle geishe, ai grattacieli, al sushi e al sashimi, ai manga e a mille altre cose dare fare, vedere, provare nel cuore del Giappone. Ma come fare a non perdere la bussola e a scegliere le cose più importanti per immergersi nella città giapponese a 360°?

Niente paura: ci pensiamo noi a fornirvi una piccola guida delle 5 cose che proprio non potete perdervi a Tokyo e a fare in modo che la vostra vacanza rimanga per sempre impressa nel vostro cuore e nella vostra mente.

Salire sul Monte Fuji

Chi visita Tokyo non può non salire sul Fuji, Il monte più alto. Infinito con i suoi 3776 metri, è un luogo iconico del Giappone anche se non è facilissimo da scalare. Se salire sul Fuji è nella vostra lista delle 100 cose da fare prima di morire, allora sappiate che la soluzione migliore è arrivare nel tardo pomeriggio, soggiornare in uno dei lodge a metà del Fuji e riprendere il percorso a notte per poter raggiungere la cima giusto per vedere il sole levarsi.  Dopo tutto, siamo o non siamo nel Paese del Sol Levante?

Un’altra nota: il periodo migliore per scalare il Monte Fuji è da metà giugno a metà settembre. In questo periodo i lodge lungo il percorso sono aperti e le condizioni atmosferiche non sono proibitive, perché ricordatevelo: si tratta sempre di scalare un monte che è alto oltre i 3000 metri, per cui neve e vento sono presenze costanti da metà ottobre ai primi giorni della primavera.

I ciliegi in fiore del parco Chidorigafuchi

Siete a Tokyo tra la fine di marzo e l’inizio di aprile? Ottimo, perché allora potrete godervi la fioritura dei ciliegi e immergervi nella loro nuvola rosata. Uno dei posti migliori per ammirare i ciliegi in fiore a Tokyo è proprio il parco Chidorigafuchi: qui non solo potrete passeggiare sotto un tunnel di 700 metri creato dai rami dei ciliegi, ma vederli anche riflessi nelle acque dei fossati che circondano il Palazzo Imperiale.

È proprio in questo periodo che si tiene anche il Chiyoda Sakura Festival, il festival dei ciliegi in fiore che si possono ammirare anche buio grazie alle luci installate. Inoltre anche l’area per il noleggio delle barche è attiva. Mai ammirati i ciliegi in fiori sull’acqua? Ecco, questa è la vostra occasione.

Visitare il mercato ittico più grande del mondo

Tutti lo ricordano come Tsukiji ma oggi il mercato più grande del pesce a Tokyo si chiama Toyosu Market ed è sull’isola artificiale di Toyosu nella baia di Tokyo. Avete due enormi edifici, collegati tra loro, per aggirarvi tra banchi ricolmi di frutta e verdura coloratissime e profumate ed i banchetti del pesce, con gli enormi pezzi di tonno dalla livrea argentata.

È infatti proprio lì che potrete assistere all’asta dei tonni. Attenzione: per godervi questo momento della vita giapponese dovrete essere davvero coraggiosi e alzarvi all’alba, perché l’asta inizia alle 5.30 am. Se però siete dei nostalgici, fate un giretto a Tsukiji dove resta un piccolo mercato e molti ristoranti che preparano dell’ottimo pesce. Comprato ovviamente a Toyosu.

Scoprite il quartiere di Shiniuku

Attorno alla stazione di Shiniuku, che movimenta quasi due milioni di viaggiatori al giorno, sorge questo Shiniuku, quartiere brulicante di vita e di luci di Tokyo. In questa zona sono da non perdere, in primis, le torri gemelle degli Uffici del Governo Metropolitano di Tokyo che culminano con due terrazze aperte al pubblico.

Immancabile anche una passeggiata a Omoide Yokocho, una strada di piccoli ristoranti che ornano gli ingressi con le caratteristiche lantenrne in carta e in stagione rami di fiori di ciliegio. Sullo sfondo i grattacieli: passato e futuro in un solo colpo d’occhio. Infine, è da non perdere Kabukicho, il distretto a luci rosse un più a est e pieno di night club, ristoranti, locali e dei mitici pachinko parlors, una sorta di sala giochi con delle slot machine particolari che si possono trovare solo qui.

Attraversare l’incrocio di Shibuya

Provare ad attraversare Shibuya è un’esperienza da fare assolutamente: si tratta di un crocevia di Tokyo in cui i veicoli ed i pedoni arrivano da ogni parte, vanno da ogni parte e si incrociano proprio nel mezzo. La stessa danza si ripete ad intervalli regolari: appena i semafori diventano verdi per le auto, la gente inizia a accalcarsi sul limite dell’incrocio per poi, appena scatta il rosso per le auto ed il verde per i pedoni, riversarsi nel mezzo dell’incrocio, scontrarsi, cercare di mantenere la propria direzione. È quasi ipnotizzante.

Come il Monte Fuji anche l’incrocio di Shibuya è uno dei punti iconici di Tokyo tanto da essere stato ripreso in più film come in Lost in Translation di Sofia Coppola o Fast and Furious: the Tokyo Drift di Justin Lin. Qui si trova anche la statua di Hachiko, il cane più fedele del mondo.

Da non perdere, se siete sopravvissuti all’incrocio di Shibuya, anche la visita alla terrazza Shibuya Sky che è stata inaugurata da poco e promette una vista mozzafiato sul crocevia di Shibuya dall’alto!

Insomma, adesso sapete davvero cosa non dovete proprio perdervi a Tokyo e potete iniziare a organizzare il vostro viaggio, magari anche in previsione delle Olimpiadi del 2020.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

5 cose da fare a Tokyo, tra monti e fiori di ciliegio