Tour virtuale della Catalogna: sarà come andarci di persona

Se volete preparare l'itinerario del vostro prossimo viaggio in Spagna, dovete sapere che esistono tantissimi siti web che consentono di visitarla in modo virtuale

Se volete preparare l’itinerario del vostro prossimo viaggio in Spagna, dovete sapere che esistono tantissimi siti web che consentono di visitarla in modo virtuale. Prendete, per esempio, la Catalogna.

L’Ente del turismo catalano propone una vera e propria “vacanza virtuale” divisa in tappe con decine di tour interattivi per dare la possibilità a chiunque di organizzarsi da casa prima ancora di preparare la valigia della vacanze.

Per iniziare a scoprire le meraviglie architettoniche, i musei, i luoghi e le città che si visiteranno basta navigare in Internet. Che vacanza in Catalogna è se non si visita Barcellona, con i suoi monumenti e i luoghi più simbolici? Nel tour virtuale si possono ripercorrere le opere di Gaudí dal Parco Güell, il meraviglioso giardino architettonico, alla visita virtuale di Casa Milà, uno dei più famosi edifici modernisti al mondo. Gli amanti della musica, poi, non vorranno certo perdersi un tour nel Palau della Música Catalana, detto il “Giardino della Musica”, un esempio architettonico di modernismo catalano oppure il Gran Teatre del Liceu, il teatro attivo più antico e prestigioso di Barcellona nonché uno dei più importanti teatri d’opera del mondo, e si possono visitare i meravigliosi cortili del Museo Picasso.

Le mete da visitare entro fine anno: Barcellona

Parco Güell a Barcellona @Thinkstock

Se organizzate un tour della regione, non potete non visitare Girona o Tarragona.Chiamata la piccola Firenze della Catalogna per via delle sue deliziose case colorare affacciate sul fiume, Girona non è tra le città più turistiche della Spagna. Ecco perché è bello andarci in ogni stagione. Spesso si atterra all’aeroporto con le compagnie low cost per raggiungere Barcellona, ma vale assolutamente la pena farvi una sosta. Il centro storico, il quartiere ebraico, i tanti musei e i locali notturni non valgono meno di quelli del sua concorrente numero uno.

Neppure Tarragona è sulle principali rotte turistiche, ma vale comunque la pena trascorrervi un giorno o due. Otre a offrire numerosi siti storici da visitare, tra cui un Colosseo Romano molto ben conservato, in questa città di mare, a un centinaio di chilometri a Sud di Barcellona, si respira la tipica atmosfera spagnola. Sulle sue viuzze e le belle piazze si affacciano tapas bar e deliziosi ristorantini.

dalì museum

Il Museo Dalì di Figueres @iStock

Entrambe le città possono essere ammirate con un tour virtuale grazie all’ausilio di un visore per la realtà aumentata. che consente di vivere ed esplorare i luoghi e i monumenti più emblematici. Si può fare un tour in 3D di Girona, la visita a 360 gradi della sua cattedrale e una visita virtuale di Tarragona. E che dire della deliziosa cittadina di Figueres, famosa per aver dato i natali a Salvador Dalí? Anche il Museo Dalí che ospita una collezione dell’artista fin dagli inizi della sua carriera si può visitare da casa prima ancora di averci messo piede. Disegnata da lui stesso, questa struttura ha le pareti colorate di un rosso acceso e sulla sommità sono collocate delle enormi uova bianche.

girona-catalogna-spagna

Girona @123rf

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tour virtuale della Catalogna: sarà come andarci di persona