Spalato: cosa vedere in città e nel Palazzo di Diocleziano

Itinerario alla scoperta di Spalato: ecco cosa vedere tra monumenti e luoghi significativi di questa bellissima città del sud della Croazia.

Spalato, Split in croato, è la città principale della Dalmazia, la storica regione sulla costa orientale del mar Adriatico. Oggi Spalato è un vivace centro universitario e turistico ed è, dopo la capitale Zagabria, la seconda città della Croazia. Le origini della città sono molto antiche, un primo nucleo abitativo fu fondato come colonia nel III secolo a.C., ma è durante il periodo romano che la città si sviluppò e crebbe in ricchezza e prestigio.

Ancora oggi il palazzo dell’imperatore Diocleziano è uno dei principali siti turistici della regione oltre che una preziosa testimonianza storica dell’Impero. Il nostro itinerario parte proprio da Dioklecijanova palača, il palazzo dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco nel 1979. L’enorme complesso fu fatto costruire dall’Imperatore Diocleziano che vi abitò dal momento dell’abdicazione fino alla sua morte, avvenuta nel 311.

Il palazzo fu costruito verso la fine del III secolo e oggi coincide con il centro storico della città di Spalato. Infatti, quando Avari e Slavi saccheggiarono la vicina città di Salona, gli abitanti si rifugiarono nel palazzo fortificato cambiandone la destinazione d’uso. Manomesso e inevitabilmente compromesso, il palazzo si è comunque conservato fino ai giorni nostri testimoniando lo sfarzo e il potere dei romani.

Il palazzo di Diocleziano era stato progettato come una fortezza autonoma, per questo motivo il nucleo del centro storico di Spalato presenta lunghe mura e quattro porte di accesso: la Porta Aurea o Zlatna vrata a nord, la Porta Argentea o Srebrna vrata a est, la Porta Aenea o Brončana vrata a sud sul mare e la Porta Ferrea o Željezna vrata a ovest.

Con l’aiuto di una mappa turistica di Spalato potrete facilmente orientarvi all’interno della cinta muraria e lungo il cardo e il decumano, le vie perpendicolari che costituiscono gli assi viari principali delle cittadine romane sorte da accampamenti militari. La parte meridionale del centro storico conserva numerosi monumenti interessanti poiché originariamente ospitava il quartiere imperiale.

Da non perdere il peristilio, il centro del palazzo di Diocleziano formato da un cortile circondato su tre lati da un elegante colonnato. Probabilmente era questo il luogo delle cerimonie ufficiali a cui partecipava l’imperatore, infatti ai due lati del peristilio si trovavano anticamente due edifici di culto, ad ovest il tempio di Giove, a est il mausoleo imperiale.

Il mausoleo ottagonale, costruito per custodire le spoglie dell’imperatore, è oggi parte della Katedrala Svetog Dujma. La cattedrale di Spalato, in quanto parte del complesso imperiale di Diocleziano, è un importante sito turistico ed è un parte del patrimonio Unesco. L’edificio fu convertito in chiesa nell’VIII secolo.

La costruzione del caratteristico campanile della cattedrale risale al XIII secolo ma fu ultimato solo nel XVI, motivo per cui presenta una combinazione di stili che va dal romanico al gotico. Tra il XIX e il XX secolo il campanile ha subito un forte restauro; le sculture che sono state rimosse sono ora conservate nel museo della città di Spalato. Durante il vostro itinerario, non mancate di visitare le sale sotterranee del Palazzo, a cui si accede dalla porta Aenea, e il Tempio di Giove, che conserva una sfinge egizia.

Nei pressi della porta Aurea di trova inoltre di Statua di Grgur Ninski, opera di Ivan Meštrović. Secondo una tradizione locale porta fortuna toccare l’alluce sinistro dell’imponente statua in bronzo, quindi non dimenticate di passare nelle vicinanze di Ul. kralja Tomislava per approfittare di questa buona sorte.

Per conoscere meglio il lavoro dello scultore croato Ivan Meštrović e per ammirare altre sue opere vi consigliamo di visitare la Galleria Meštrović ospitata nella residenza dell’artista. Il centro storico della città di Spalato è ricco di negozietti e locali caratteristici; in queste vie si tiene anche il pazar, il mercato cittadino dove si possono trovare le eccellenze del territorio.

Per approfondire la storia della città di Spalato vi suggeriamo inoltre di visitare il Museo archeologico che custodisce importanti reperti non solo dell’epoca romana, il Museo dei monumenti archeologici croati con le collezioni medievali di armi e gioielli, il Museo marittimo, il Museo civico e il Museo etnografico.

Spalato è una città ricca di storia e di fascino, ma è anche posta lungo la bellissima costa croata. Durante le vacanze estive non potete non approfittare della bellezza di queste spiagge e rilassarvi sotto il caldo solo dell’Adriatico. La costa presenta diversi tipi di spiagge, sia sabbiose che rocciose, facilmente raggiungibili. Il mare cristallino permette di praticare lo snorkeling per ammirare la splendida fauna e la flora marina.

Se ancora avete bisogno di un motivo per visitare Spalato, provate a immaginare di fare un tour di Meereen insieme a Daenerys Targaryen. Diverse agenzie ve lo proporranno perché nella città di Spalato sono state girate diverse scene della serie televisiva Game of Thrones. Se siete dei fan del Trono di Spade, cosa state aspettando a visitare Spalato?

Spalato: cosa vedere in città e nel Palazzo di Diocleziano