Cosa fare durante un weekend in Qatar

Da Doha alle meraviglie naturali dell'emirato, ecco cosa vedere in Qatar in 48 ore (e più)

Confinante con l’Arabia Saudita e circondato dal Golfo Persico, il Qatar è un emirato del Vicino Oriente tutto da scoprire. Ecco cosa fare, se si ha a disposizione poco più di un weekend.

Un viaggio in Qatar non può che iniziare da Doha, la sua capitale. Grande e molto popolata, Doha è una città cosmopolita che ha visto nel 2008 anche l’apertura di una chiesa cattolica. Tra cultura e grattacieli, immancabile è una visita al suo centro storico, sebbene non si possa propriamente parlare di storia: la maggior parte dei suoi edifici è stata costruita al massimo qualche decennio fa, come il Centro Culturale Islamico, Sheikh Abdulla Bin Zaid Al Mahmoud Islamic Cultural Center, a forma di spirale.

Per assaporare l’essenza di Doha è necessaria una visita al suo suk, il Suk Wakif, coi negozietti di souvenir, di stoffe e di abiti femminili. Se poi si vuole godere a pieno del moderno skyline cittadino, il consiglio è quello di guidare – o di farsi trasportare, visto che qui Uber funziona benissimo – lungo i 7 chilometri del suo lungomare, preferibilmente al tramonto, quando i grattacieli si illuminano di magia.

Cosa vedere in Qatar: Doha

Per un po’ di cultura, a Doha si può visitare il Museo d’Arte Islamica (fosse anche solo per la sua spettacolare architettura, nata dal genio di Ieoh Ming Per, già progettista della Piramide del Louvre) e al Katara Cultural Village, che – coi suoi teatri, i musei e le gallerie d’arte – ospita tutto l’anno mostre, eventi e concerti. Ma non solo: qui si può cenare in uno dei suoi tanti ristoranti tipici, e si possono praticare sport acquatici lungo la grande spiaggia pubblica.

Ma non è solamente Doha, il Qatar. A circa un’ora d’auto dalla città, troviamo il mare interno di Khor Al Adaid, una meraviglia naturale Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Poco distante dal confine con l’Arabia Saudita, è circondato da dune che i turisti amano “cavalcare” con  jeep e quad. Perché questo braccio del Golfo Persico, suggestivamente incuneato nel deserto, deve il suo fascino proprio all’altissima sabbia che gli fa da cornice. Se ne avete la possibilità, fermatevi qui per una notte: vedere le stelle che si riflettono nelle sue acque è uno spettacolo incredibile.

Cosa vedere in Qatar: Khor Al Adaid

 

Infine, un altro luogo naturale che in Qatar si può ammirare è la foresta di mangrovie di Al Thakira, dove hanno casa fenicotteri e aironi: a nord di Al Khor (un villaggio di pescatori da cui è possibile organizzare uscita in barca nell’Oceano), il modo migliore per esplorarla è a bordo di un kayak, da noleggiare da tour operator e agenzie specializzate.

Se poi vi fermaste più di un weekend, spingetevi lungo la costa nord-occidentale dell’emirato: qui sorge Al Zubarah, un sito – Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO – che ospita 60 ettari di scavi archeologici e il forte omonimo, andando a formare uno degli esempi di insediamento nella regione risalente al XVIII – XIX secolo meglio conservati e più estesi.

Cosa vedere in Qatar: Al Zubarah

Cosa fare durante un weekend in Qatar