Cosa fare nel Nord Carolina, tra gli immensi parchi americani

Vacanza nel Nord Carolina, alla scoperta delle attrazioni naturalistiche dello Stato americano, con immensi parchi e catene montuose incontaminate.

La Carolina del Nord (North Carolina), situata tra l’oceano Atlantico e i monti Appalachi, è uno dei più importanti Stati meridionali degli USA, nonché uno dei tredici appartenenti al gruppo originario che diedero vita alla federazione statunitense. L’area occupata dal Nord Carolina confina a nord con la Virginia, a sud con la Sud Carolina e la Georgia e a ovest con il Tennessee e comprende una porzione dei monti Blue Ridge. Questa catena appartiene ai monti Appalachi, e la vetta più alta, il Monte Mitchell, è situata proprio nella Carolina del Nord, con i suoi oltre duemila metri di altezza.

La capitale della Carolina del Nord è Raleigh, moderno centro urbano di quasi quattrocentomila abitanti, caratterizzata da numerosi istituti museali di un certo interesse, sebbene la città più grande dello Stato sia Charlotte, la cui area metropolitana comprende oltre il milione e mezzo di abitanti. Charlotte è un importantissimo centro finanziario ed è la prima città degli Stati Uniti per presenza di istituti bancari.

Nel territorio della Carolina del Nord ci sono numerosi parchi nazionali, caratterizzati da ampie foreste verdeggianti, tra il quale spicca l’incredibile Parco nazionale delle Great Smoky Mountains, un’imponente catena montuosa situata sul confine tra Nord Carolina e Tennessee, le quali fanno parte dei Monti Appalachi. Il Parco nazionale delle Great Smoky Mountains, istituito nel 1934, ogni anno attrae milioni e milioni di visitatori ed è il parco nazionale più visitato degli Stati Uniti. Nel 1976 fu nominato riserva della biosfera e in seguito patrimonio dell’umanità da parte dell’Unesco, per via del suo incredibile patrimonio paesaggistico e per la biodiversità che lo caratterizza.

L’entrata principale del parco si trova tra le città di Gatlinburg, nel Tennessee, e Cherokee, nel Nord Carolina, presso la Route 441. Il parco è il luogo ideale per gli amanti dell’escursionismo, sia a piedi che in bicicletta, della pesca e del camping e presenta numerose attrazioni storiche, la più importante delle quali è senza dubbio Cades Cove, un’ampia valle costellata di capanne, chiese e cascinali in legno risalenti all’epoca dei pionieri. La vallata è inoltre nota per la sua incredibile foresta di abeti rossi, alberi endemici degli Appalachi meridionali.

Tra le principali attrazioni paesaggistiche delle Great Smoky Mountains vi segnaliamo la maestosa Clingmans Dome, che, con i suoi oltre duemila metri di altezza, è la montagna più alta delle Smokies. La vetta è situata all’interno del sentiero degli Appalachi ed è caratterizzata da una splendida vegetazione, con splendidi esemplari di abete e di peccio rosso a caratterizzarne il panorama.

Un’altra importante istituzione forestale della Carolina del Nord è sicuramente la Pigash National Forest, un parco nazionale situato nell’area occidentale dello Stato, il quale comprende un vasto territorio che include la parte sud dei monti Appalachi e alcune aree dei monti Blue Ridge, dei quali ospita alcune delle vette più alte. Questo parco è assai frequentato da coloro che amano dedicarsi all’escursionismo, alle lunghe camminate ed è attrezzato per la pratica della caccia controllata.

Vi segnaliamo inoltre un’ulteriore parco del Nord Carolina, la splendida Croatan National Forest, situata sulla costa atlantica dello stato, che è una delle più importanti istituzioni forestali statunitensi, fondata nel 1936 al fine di proteggere e conservare l’incredibile varietà di animali selvatici presenti sul suo territorio, tra i quali ci sono gli alligatori, le aquile e gli orsi grigi. Anche la flora di questa foresta è certamente notevole, caratterizzata com’è da numerose tipologie di piante carnivore!

Chiudiamo il nostro breve itinerario delle aree protette del Nord Carolina segnalandovi la splendida Nantahala National Forest, istituita nel lontano 1920, che deve il proprio appellativo a Cherokee il cui significato è “terra del sole di mezzogiorno”, poiché il sole talvolta è in grado di filtrare nei meandri frondosi della foresta solo a mezzogiorno inoltrato. L’evocativo termine indiano denomina inoltre il fiume che taglia la foresta in due con le sue acque, lo splendido Nanthahala River.

Cosa fare nel Nord Carolina, tra gli immensi parchi americani