Cosa fare a Natale nelle Langhe e nel Roero

Presepi sull'acqua, grotte di Babbo Natale sotto terra: il Natale, in questa zona del Piemonte, è all'insegna dell'originalità

Soprattutto quando scende la neve, le Langhe e il Roero sanno regalare panorami straordinari. Ma cosa si può fare, e vedere, se si raggiungono queste splendide terre durante il periodo natalizio?

Prima tappa di un Natale nel Roero è Govone, comune di duemila abitanti in provincia di Cuneo. Qui, dal 17 novembre al 23 dicembre, l’appuntamento è con il Magico Paese di Natale. Per oltre un mese, il paesello verrà immerso in un’atmosfera ispirata agli scritti di Baum, autore de “Il Mago di Oz”: gli adulti potranno tornare bambini, mentre i più piccoli conosceranno la vera storia di Babbo Natale, in uno straordinario viaggio tra la poesia e la realtà.

Giunto alla sua 12° edizione, il Magico Paese di Natale è uno dei più importanti appuntamenti che nel Nord Italia – durante il periodo natalizio – vanno in scena. In occasione dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, è stato persino selezionato tra gli eventi che celebrano il patrimonio culturale dell’intero continente. Tantissimi sono i suoi appuntamenti: il Mercatino di Natale con artigiani provenienti da tutta Italia, la Casa di Babbo Natale, la giostra del carosello torinese in piazza Baratti&Milano, lo spazio Pastry Chef per degustare la pasticceria sabauda in stile Belle Epoque. E poi, nel parco del castello, un Parco Avventura coi suoi ponti sospesi. Per scoprire il dettaglio nel programma, basta consultare il sito.

Natale Govone

Ad Ornavasso (in provincia di Verbano-Cusio-Ossola), a partire dal 17 novembre e fino al 28 dicembre, si può invece ammirare una grotta di Babbo Natale unica al mondo, posta 200 metri sotto terra e prenotabile sul sito: ricavata nell’antica cava del Duomo di Milano, è un vero spettacolo.

Ma il paese tutto, è ricco d’attrattive: il teatro-musical di Babbo Natale con attori professionisti, un presepe di 600 metri quadrati, spettacoli di falconerie, sfilate. E, per la prima volta, la Magic Mirror, una tenda in stile anni Trenta che ospita ogni giorno l’apertura e la chiusura della giornata, con gli artisti della Grotta di Babbo Natale e cene a tema con specialità enogastronomiche piemontesi.

Grotta Babbo Natale

A Crodo, invece, l’appuntamento è coi presepi sull’acqua. Qui, in provincia di Verbano-Cusio-Ossola e a 16 km da Domodossola, dal 7 dicembre al 6 gennaio la Natività viene interpretata dai cittadini del paese e delle sue frazioni di montagna, in un percorso visitabile 24 ore su 24. Per la quinta edizione della manifestazione “Presepi sull’Acqua”, sono oltre cinquanta gli allestimenti disseminati tra i borghi, con le fontane e i lavatoi che – ancora una volta – tornano protagonisti del Natale dell’Alta Ossola.

Qui, sull’acqua di fontane in pietra del Seicento e dei lavatoi usati dalle donne d’un tempo, è possibile ammirare splendide installazioni artigianali, in costante equilibrio tra tradizione e sperimentazione. Per un appuntamento natalizio unico nel suo genere.

Presepi sull'acqua

Fonte: Facebook Ph: Marco Benedetto Cerini

Cosa fare a Natale nelle Langhe e nel Roero